Chi si sarebbe mai aspettato di vedere ByKolles in pole position a Le Mans? Questo è potuto accadere grazie agli eSports, dove nelle qualifiche della 24 Ore virtuale, lo sloveno Jernej Simončič ha piazzato l’Oreca vestita coi colori tradizionali del team, argento e giallo flash, davanti a tutti col tempo di 3.23.380.

Ma chi è questo pilota che ora si può fregiare di un tale traguardo? Si tratta di un sim racer, un ragazzo che nella vita reale fa lo sviluppatore di software, e che nella sua carriera professionale ha però già guadagnato in meno di due anni più di 13.000 Dollari, salendo alla ribalta lo scorso marzo per essersi aggiudicato la All-Star Esports Battle, la gara virtuale che ha sostituito il GP di Australia di F1, davanti a talenti veri del motorsport quali Max Verstappen, Felix Rosenqvist.

Dietro la vettura iscritta da ByKolles in partnership con la Burst Esport, che ha bruciato di oltre 1” il miglior tempo in qualifica dello scorso anno tra le LM P2, un altro dei tanti sim racers che hanno affollato i 20’ a disposizione, il belga Arne Schoonvliet per l’E-Team WRT.

Primo fra i piloti “veri”, Stoffel Vandoorne, P6 con una delle entry di Veloce Esports, mentre le due Oreca vestite da Toyota e la Acura Penske, che hanno sfoggiato anch’esse campioni del volante come Simon Pagenaud, partiranno dalle retrovie (P17, 18 e 27 rispettivamente)

Anche fra le GTE, dove a differenza delle LMP, a disputarsi la pole position sono state vetture appartenenti a quattro marchi diversi, la pole position è stata appannaggio di un sim racer, l’australiano Joshua Rogers vincitore della Porsche Esports Supercup 2019, che al volante della 911 RSR #93, autore di 3.46.550, ha preceduto altre tre vetture della casa di Stoccarda, capitanate dallo statunitense Mitchell de Jong, lasciato ad oltre 6 decimi!

Prima delle non-911 l’Aston Martin #95, seguita dalla Corvette iscritta dalla R8G Esports Team. Prima fra le Ferrari 488, la #52, P9, che verrà portata in gara, oltre che dalle superstar Charles Leclerc ed Antonio Giovinazzi, dai sim racer Enzo Bonito e David Tonizza.

Vedremo se, a differenza di quanto accaduto nella serie virtuale IMSA iRacing, tutti i marchi saranno in grado di competere alla pari per la vittoria finale.

L’appuntamento è per le 15 di domani per lo start virtuale, che verrà dato dall’ex-campione NBA Tony Parker, alla prima edizione della 24 Ore di Le Mans virtuale.

Piero Lonardo

I risultati delle qualifiche

La griglia di partenza


Stop&Go Communcation

Dominio Porsche nelle qualifiche della GTE. P7 la migliore delle Ferrari

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/06/bkolle-1024x576.png WEC – ByKolles in pole a Le Mans (virtuale)