Come un fulmine a ciel sereno, Rebellion Racing ha annunciato la revisione dei propri programmi al termine dell’attuale stagione del World Endurance Championship. Questo il comunicato:

“Dopo un ciclo di 13 anni nel motorsport, la presenza del brand REBELLION è aumentata fortemente  ed ha raggiunto un livello assai soddisfacente. Inoltre, REBELLION Racing è stata uno dei maggiori player  nelle corse di durata sin dalla creazione del campionato FIA nel 2012, e uno dei soli team privati ad aver sfidato il dominio dei costruttori ufficiali. Il team è stato vittorioso in gare prestigiose negli Stati Uniti e ha anche attaccato le dune della Dakar. REBELLION Racing terminerà tutte le sue attività sportive dopo un’apparizione finale alla leggendaria 24 Ore di Le Mans in Giugno.

REBELLION potrebbe rivolgere la propria attenzione ad altre sfide col desiderio di mettere il proprio DNA ribelle al centro delle sue implicazioni”.

Nelle parole di Calim Boudhadra, CEO REBELLION, un accenno al programma Peugeot: “Quale team privato, siamo fieri di avere scritto una pagina nel libro del motorsport. Sono convinto che la sfida di Peugeot nel WEC sarà un grande successo nel futuro, e mi spiace di non poter essere in grado di parteciparvi.”

Sicuramente una notizia non positiva per tutti i fans dell’endurance; si attendono commenti da parte dei responsabili del WEC e di Peugeot.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Salta l’accordo in chiave 2022 per la partnership con Peugeot nel programma Hypercar

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/02/Reb_box.jpg WEC – Bomba: Rebellion Racing lascia il WEC dopo Le Mans!