Sarà per la terza volta in stagione una Mazda a partire dalla pole position nella 6 Ore del Glen, terza delle quattro gare “lunghe” del WeatherTech SportsCar Championship.

Oliver Jarvis, già il migliore al mattino nell’ultima sessione di libere su pista umida, ha infatti riportato la RT24-P del Team Joest davanti a tutti anche nelle qualifiche col tempo di 1.29.639, precedendo le due Acura di Dane Cameron e Ricky Taylor.

L’ottima prestazione delle DPi “Soul Red”, ricordiamo ancora in attesa del primo successo assoluto nonostante gli enormi sforzi profusi, è completata dalla quarta piazzola in griglia conquistata da Harry Tincknell; l’inglese a sua volta precede la migliore delle Cadillac, ormai fin troppo penalizzate dal Balance of Performance, con Renger van der Zande.

Ma l’impresa odierna è stata ottenuta da Gabriel Aubry, che ha piazzato l’Oreca LM P2 del PR1/Mathiasen – ricordiamo da quest’anno pesantemente penalizzate in favore delle DPi – in ottava posizione, a 2” dal leader, precedendo non solo Kyle Masson con l’altra contender di categoria, ma anche tre Cadillac e la Nissan che chiude la graduatoria dei prototipi col solito Jon Bennett.

Grande prestazione anche da parte di Antonio Garcia, che con la Corvette #3 ed il tempo di 1.40.799 ha avuto la meglio per 3 decimi sulle due Ford di Richard Westbrook e Joey Hand, quest’ultimo di ritorno nella serie dopo i problemi fisici che lo hanno tenuto lontano a Long Beach e a Mid-Ohio.

Curiosamente, entrambe le GT si sono arrestate senza carburante subito dopo la bandiera a scacchi, e la Ford #66 ha dovuto subire una penalità per track limits che la arretra di tre posizioni, a vantaggio dell’altra Corvette e della BMW M8 #24.

Curiosamente fanalini di coda le due Porsche, con la #911 di Tandy e Pilet sanzionata un paio di volte per aver abusato delle curve 1 e 8 e la #912 di Bamber e Vanthoor lontanissima dal leader dopo aver percorso solo 5 giri.

Dominio delle Acura infine tra le GTD, con Trent Hindman miglior tempo con 1.44.978 davanti a Christina Nielsen con l’altra NSX GT3. P3 per DIllon Machavern con la BMW del Turner Motorsport, lo scorso anno sul gradino più alto del podio, davanti a sua volta alla Ferrari di Jeff Westphal e all’Audi del Montaplast di Rocky Feller.

Alla sessione, oltre all’Audi del Moorespeed ritirata già venerdì dopo l’incidente di Will Hardeman, non ha partecipato nemmeno la Lexus #19 di Frankie Montecalvo, Townsend Bell ed Aaron Telitz, cui è stato cambiato il motore.

La 6 Ore del Glen prenderà il via domani alle 9.45 AM locali, e sarà preceduta da un breve warm-up alle 8.00 AM.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 3

I risultati delle Qualifiche


Stop&Go Communcation

Garcia batte le Ford in GTLM. Aubry spettacolare, P8 con l’Oreca LM P2

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/06/Mazda77.jpg USCC – Watkins Glen, Libere 3 e Qualifiche: Jarvis riporta in pole la Mazda