Il WeatherTech SportsCar Championship torna in azione a Road America ma, nonostante le pesanti modifiche al Balance of Performance, davanti ci sono sempre Acura e Mazda.

Dane Cameron prima e il compagno Juan Pablo Montoya (nella foto), attualmente in testa alla classifica provvisoria, hanno infatti dominato le due sessioni di libere, con il californiano al top al mattino con 1.50.007. La sorpresa della giornata è stata l’unica delle quattro DPi iscritte a non avere ricevuto modifiche alle equivalenze di prestazione, vale a dire la Nissan, che con Colin Braun si è issata al secondo posto tra i due prototipi del Team Penske, a 23 millesimi dal leader. Ricordiamo che lo scorso anno il CORE Autosport, che ora gestisce il programma Nissan, dominò la gara del Midwest con l’Oreca LM P2.

Le due RT24-P del Team Joest, dopo aver stentato al mattino, hanno poi conquistato una virtuale seconda fila, con distacchi contenuti nel mezzo secondo dal colombiano. La migliore delle Cadillac è sempre quella dei campioni in carica, nonché secondi in classifica generale, dell’Action Express/Whelen Engineering con Felipe Nasr, fresco di test IndyCar, e Pipo Derani, a ben 1”2 dalla vetta.

Matthew Mc Murry il più veloce tra le due LM P2 iscritte con 1.52.792 davanti al nativo del Wisconsin James French; i due hanno terminato a posizioni invertite la sessione del mattino.

In GTLM, ancora Porsche sugli scudi con Nick Tandy, autore della migliore prestazione assoluta al mattino con 2.02.147, ed Earl Bamber, al top nella seconda sessione con 3 decimi di gap. Più lontane Corvette, Ford e BMW, con distacchi che partono dai 4 decimi inflitti alle due GT di Ryan Briscoe e Dirk Mueller.

Tra le GTD, un giro monstre di Jack Hawksworth, autore nel pomeriggio di 2.05.162 regala la testa della graduatoria alla Lexus RC F GT3, alla ricerca dei punti perduti dopo le ultime esibizioni non premiate dalla fortuna del team AIM Vasser Sullivan.

Agguanta a fatica la top five complessiva l’Acura capo classifica di Trent Hindman, pesantemente stangata dal BoP dopo una vittoria e due secondi posti nelle ultime tre gare. Alle spalle della GT3 giapponesi largo alla Lamborghini del Paul Miller Racing e alla Mercedes del Riley Motorsports, con la BMW del sempiterno Bill Auberlen – seconda in classifica generale a 30 punti dai leader – sempre in agguato a fare da terzo incomodo.

A parte vi raccontiamo delle novità regolamentari prossime future e del calendario 2020. Oggi il programma in pista a Road America proseguirà con la terza ed ultima sessione di libere e le qualifiche, rispettivamente alle 8.55 e alle 12.35 PM del fuso orario centrale degli USA (- 7 ore).

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 1

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

Porsche ancora sugli scudi in GTLM. Hawksworth e la Lexus al top in GTD

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/08/Penske.jpg USCC – Road America, Libere 1 e 2: Le Acura non temono il BoP