Le Cadillac DPi possono lottare per la vittoria nella 22ma edizione della Petit Le Mans. Questo almeno il responso delle prime libere di stamane presso il Michelin Raceway Road Atlanta.

Felipe Nasr con la DPi V.R dell’Action Express/Whelen Racing conduce infatti la lista dei tempi con 1.09.093, stracciando di ben 7 e 9 decimi le Acura di Ricky Taylor e Dane Cameron. In generale le Cadillac si sono dimostrate nuovamente competitive, grazie all’ulteriore aggiustamento imposto dal BoP della categoria alla vigilia del season finale, sul cortissimi tracciato della Georgia.

Sorpresa, ma non più di tanto ricordando i risultati degli ultimi anni, il quarto tempo di Colin Braun sulla Nissan DPi all’ultima uscita, mentre Timo Bernhard ha condotto la migliore delle Mazda alla settima posizione, a 1“1 dal vertice, dietro l’altra Cadillac del WTR.

Gabriel Aubry dal canto suo non ha avuto rivali tra le LM P2 con l’Oreca neocampione del PR1/Mathiasen precedendo, col tempo di 1.11.233, Kyle Masson con l’altra vettura iscritta del Performance Tech.

In GTLM le tanto attese Porsche in livrea Coca-Cola hanno dato spettacolo in pista procedendo spesso in parata per il piacere di pubblico, già folto grazie al clima mite ma non torrido, e dei fotografi, ma il migliore tempo è stato segnato da Richard Westbrook con la Ford GT #67, che nelle battute finali ha superato con 1.16.810, il crono del teammate Scott Dixon.

Secondo tempo per la Ferrari del Risi Competizione, a 92 millesimi dal battistrada con James Calado, mentre la migliore delle 911, ricordiamo qui all’ultimo outing di sempre, così come peraltro le Corvette C7.R, ha terminato in P4 con Nick Tandy, dietro l’altra Ford. Va detto che tutte e nove i contender sono racchiusi nel lasso di 8 decimi.

Il veteranissimo Bill Auberlen ha infine dominato in GTD con la BMW M6 del Turner Motorsport lasciando 3 decimi Jack Hawksworth con la migliore delle Lexus dell’AIM Vasser Sullivan. P3 per la Lamborghini del Paul Miller Racing con il campione uscente Bryan Sellers.

Proprio queste due vetture sono state le protagoniste di altrettante interruzioni, con la Lexus ferma dopo 5 minuti dall’inizio delle prove per un pneumatico, mentre Marco Seefried è invece andato fuori pista fuori all’entrata delle mitiche “Esses”, a 15’ dal termine.

Il programma prosegue con altre due sessioni di libere: alle 2.50 e alle 7.00 PM.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 1


Stop&Go Communcation

La Ferrari Risi P2 in GTLM dietro la Ford di Westbrook e Dixon

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/10/PL54448-1024x682.jpg USCC – Petit Le Mans, Libere 1: La Cadillac finalmente c’è