Colin Braun ha completato la sua missione nelle qualifiche di Mosport. Il 30enne driver texano, da anni portabandiera del CORE Autosport, ha ripetuto la prestazione dello scorso anno con l’Oreca LM P2, conquistando la pole position sul tracciato canadese, unica digressione fuori dagli States del WeatherTech SportsCar Championship, con la Nissan DPi ed il tempo di 1.05.452.

Dietro il prototipo coi colori del costruttore giapponese, alla prima partenza al palo dopo il cambio di gestione in pista con ESM, l’Acura di Helio Castroneves, dominatore nell’ultima sessione di libere del mattino, a soli 74 millesimi.

Ce l’ha messa tutta il tre volte vincitore della Indy 500, tentando anche la carta delle gomme nuove, che però sono andate subito sprecate a causa di un lungo nell’insidiosa curva 5.

Seconda fila, sempre che in casa CORE non decidano di partire con Jon Bennett, per la Mazda di Jonathan Bomarito e l’alta Acura del leader Juan Pablo Montoya, mentre la migliore delle Cadillac, ancora una volta quella dell’Action Express/Whelen con il campione in carica Felipe Nasr, ha staccato il sesto tempo dietro alla seconda Mazda di Tristan Nunez.

Tra le LM P2, nettamente penalizzate rispetto alle DPi su questo storico tracciato nei pressi di Toronto, Kyle Masson, che ha ridato la pole position al Performance Tech col tempo di 1.08.211, mezzo secondo meglio del deb Dalton Kellett sulla entry del PR1/Mathiasen.

Sorpresa in GTLM, con le due BMW M8 davanti a tutti. Jesse Krohn, alla prima pole stagionale per la casa di Monaco, ha preceduto, col tempo di 1.13.086, di oltre 4 decimi il compagno di squadra Tom Blomqvist.

Solo P3 per Ryan Briscoe, il migliore al mattino, a precedere a propria volta le due Porsche di Patrick Pilet e Laurens Vanthoor, con le Corvette a chiudere inaspettatamente la graduatoria, ma sappiamo che la gara è tutta un’altra cosa.

BMW sugli scudi anche in GTD, grazie a Robby Foley e alla M6 GT3 del Turner Motorsport, che ha preceduto di soli 81 millesimi la Mercedes di Ben Keating. Seconda fila per le due Acura, nonostante le recenti limitazioni del BoP, del capoclassifica Trent Hindman e di Bia Figueredo.

Alle qualifiche non ha partecipato la Lamborghini del Paul Miller Racing, incidentata al mattino a seguito di un contatto con la Cadillac di Misha Goikhberg, e che sarà costretta a dare forfait anche per la gara, della durata standard di 2 ore e 40 minuti, che partirà alle 1.05 PM di domenica, preceduta da un breve warm-up, alle 9.30 AM, sempre locali.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 3

I risultati delle Qualifiche


Stop&Go Communcation

Sweep BMW nelle due classi GT

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/07/Nissan_CTMP.jpg USCC – Mosport, Libere 3 e Qualifiche: Braun non lascia scampo e riporta la Nissan in pole