Si sono svolte nella nottata italiana le qualifiche della showcase di Long Beach del WeatherTech SportsCar Championship.

Il brasiliano, che qui con l’IndyCar non ha mai vinto ma ha conquistato la pole position tre volte, dal 2015 al 2017, ha tratto il meglio dalle rinnovate equivalenze del Balance of Performance segnando il miglior tempo con 1.11.332, lasciando a 2 decimi il connazionale Felipe Nasr con la migliore delle Cadillac.

Seconda fila per i rispettivi compagni di squadra nei team Penske ed Action Express, Juan Pablo Montoya e Joao Barbosa; terza per le due Mazda davanti al tre volte vincitore della gara californiana (2015, 2016 e 2017) Jordan Taylor, pronto a guidare dopo l’appendicettomia d’urgenza subita ad inizio settimana. A seguire ancora le due Cadillac del JDC-Miller, protagoniste di altrettante escursioni durante le prime libere.

Porsche inarrivabili in GTLM, con Nick Tandy, autore di 1.16.313, 64 millesimi meglio del compagno di squadra Laurens Vanthoor. La Corvette #4, vincitrice lo scorso anno dopo un finale rocambolesco, occuperà la seconda fila insieme a Sebastien Bourdais, il quale, forte delle tre vittorie passate in IndyCar, si è incaricato anche della qualifica della Ford #66 nella quale sostituisce l’indisposto Joey Hand.

Domenica lo start della showcase di Long Beach, della durata di 100’, sempre nella nottata italiana, a partire dalle 5.00 PM locali.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 1

I risultati delle Libere 2

I risultati delle Qualifiche


Stop&Go Communcation

Porsche irraggiungibili in GTLM

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/04/Helio_pole.jpg USCC – Long Beach, Libere e Qualifiche: Castroneves riporta l’Acura in pole