Mentre a Le Mans i protagonisti della 24 Ore si preparano per la giornata di test collettivi di domenica 2 giugno, dall’altra parte dell’oceano il WeatherTech SportsCar Championship si ritrova a tre settimane di distanza dalla gara di Mid-Ohio per l’appuntamento di Detroit-Belle Isle.

23 le entry confermate per la showcase di durata ridotta, un’ora e quaranta, riservata alle sole DPi e GTD, a contorno del doubleheader IndyCar.

Tra gli 11 prototipi, Cadillac favorite dopo le tre vittorie consecutive delle DPi V.R col WTR (2016, 2017) ed Action Express (2018, nella foto) grazie al campione in carica Felipe Nasr, che conduce la classifica generale insieme a Pipo Derani.

Unico punto interrogativo tra gli equipaggi in casa Juncos Racing, dove assieme a Will Owen dovrebbe prendere posto ancora una volta l’eroe delle qualifiche della Indy 500, Kyle Kaiser.

Discorso diverso tra le GTD, dove tra le 12 vetture iscritte ritorna la seconda Acura NSX GT3 del Meyer Shank Racing di Katharine Legge (trionfatrice nella categoria negli ultimi due anni) e Christina Nielsen, mentre si annunciano le defezioni di Pfaff Motorsports, Riley Motorsports e Moorespeed nell’unica gara valida unicamente per la Sprint Cup introdotta in questa stagione e non per il campionato. Ritorno anche per la Porsche del Park Place che accoglie una tantum Zach Robichon insieme a Pat Long.

Ben Keating e Jeroen Bleekemolen ricordiamo saranno presenti a Le Mans con una Ford GT iscritta in GTE-Am insieme a Felipe Fraga. Diversi altri piloti saranno inoltre costretti ad una trasvolata notturna per arrivare in tempo sul circuito della Sarthe come Toni Vilander e Cooper MacNeil per Scuderia Corsa, Pipo Derani ed Oliver Jarvis per Risi Competizione, Pat Long per il Dempsey-Proton, Filipe Albuquerque e Will Owen per United Autosports, Ricky Taylor per Jackie Chan DC Racing, Renger van der Zande per DragonSpeed ed infine Harry Tincknell e Jonathan Bomarito per Ford.

Dal punto di vista delle equivalenze, unica modifica rispetto a Mid-Ohio per la McLaren del Compass Racing, cui sono stati concessi 9 litri extra di carburante. L’incremento di potenza destinato alle due BMW M8 GTE, la cui capienza del serbatoio è stata pure estesa di 6 litri, sarà efficace nella 6 Ore del Glen, prossimo appuntamento che vedrà in azione le GTLM, post Le Mans.

Le attività in pista sull’isola di Belle Isle inizieranno venerdì 31 maggio con le prime libere alle 8.30 AM locali. La gara sabato 1° giugno, alle 12.40 PM.

Piero Lonardo

L’entry List di Detroit


Stop&Go Communcation

Ben undici piloti attesi alla trasvolata notturna per la Journée Test

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/05/Whelen.jpg USCC – in 33 a Detroit con la testa a Le Mans