Diffusa una prima lista comprendente anche i piloti iscritti ai test obbligatori della Rolex 24 at Daytona, la Roar Before the 24, in programma a partire da domani, venerdì 3 gennaio.

Oltre ad alcune conferme dell’ultimo momento, prima fra tutte quella di Ryan Hunter-Reay che, dopo il debutto di Mid-Ohio, ritorna al volante della Mazda DPi #55 insieme a Jonathan Bomarito e Harry Tincknell, alcuni TBD inaspettati, come quello nell’Acura Penske #6 campione in carica della serie, posto destinato a Juan Pablo Montoya, e quello del campione 2018 Felipe Nasr sull’unica Cadillac iscritta da Action Express.

Il ruolo di quarto uomo sull’altra DPi V.R del WTR, vincitore uscente della classica della Florida, salvo imprevisti dell’ultimo momento dovrebbe essere appannaggio di Kamui Kobayashi al fianco di Scott Dixon e dei due “full season” Renger van der Zande e Ryan Briscoe.

Formalizzata tra le LM P2, la composizione dell’equipaggio dell’Oreca debuttante dell’ERA Motorsport, che insieme ai “titolari”  Kyle Tilley e Dwight Merriman, vedrà Ryan Lewis e, una tantum, nientemeno che Nicolas Minassian. Ancora incertezze invece da parte dei campioni in carica della categoria del PR1/Mathiasen, che vedono pressochè finalizzata solo una line-up delle due vetture iscritte, con Simon Trummer ad affiancare Gabriel Aubry e Ben Keating, che risulta ovviamente listato anche sulla Mercedes AMG GT3 del Riley Motorsports

Jeroen Bleekemolen dal canto suo abbandonerà la partnership con il gentleman texano per tornare al Black Swan con Sven Muller e Trenton Estep e la Porsche 911 GT3 R.

Nuovo ruolo invece per Patrick Pilet, che rafforzerà l’equipaggio della Porsche di Pfaff Motorsports insieme a Dennis Olsen, Zach Robichon e Lars Kern, mentre dopo i tanti rumors l’asso della NASCAR Kyle Busch risulta effettivamente listato sulla Lexus #14 di Parker Chase, Jack Hawksworth e Michael De Quesada.

Tornando ai factory driver, da segnalare le addizioni di Klaus Bachler, in casa Wright Motorsports e dei nostri portacolori Mirko Bortolotti – al primo impegno ufficiale con l’Audi R8 LMS del WRT – Andrea Caldarelli e Marco Mapelli, campioni in carica del Blancpain GT Series Endurance Cup – Pro con l’Orange 1 FFF Racing Teaml, sulle Lamborghini del Paul Miller Racing e GRT Magnus Racing.

Relativamente al team austriaco infine, che gestirà in totale tre Huracàn GT3, cambio nella line-up tutta al femminile del GEAR Racing, dove sulla Lambo in versione pop-art (nella foto), a Daytona si alterneranno Katharine Legge, Christina Nielsen, Tatiana Calderon e Rahel Frey. La pilotessa svizzera, protagonista in ELMS col Kessel Racing, prende il posto di Bia Figueredo, precedentemente annunciata.

La prima delle sette sessioni in cui si articolerà la Roar Before the 24 2020 partirà alle 11.00 AM locali di venerdì 3 gennaio.

Piero Lonardo

L’entry list aggiornata della Roar Before the 24


Stop&Go Communcation

Pilet nuovo acquisto Pfaff Motorsports. Ben Keating stakanovista in LM P2 e GTD

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/01/GEAR-1.jpg USCC – Hunter-Reay torna in Mazda. Rivelata la livrea GEAR