Dal paddock del Michelin Raceway di Road Atlanta, dove giovedì 10 ottobre inizieranno le ostilità della 22ma edizione della Petit Le Mans, giunge la notizia della riduzione dell’impegno di Action Express nella prossima stagione del WeatherTech SportsCar Championship.

Nell’edizione 2020 della serie endurance a stelle e strisce vi sarà infatti una sola Cadillac DPi con i colori bianco rossi Whelen per i già confermati Felipe Nasr e Pipo Derani. Filpe Albuquerque, titolare nell’ultimo anno sull’altra vettura insieme al connazionale Joao Barbosa, tornerà a ricoprire il ruolo di terzo pilota nelle gare lunghe della Michelin North American Endurance Cup.

Va detto che Nasr non ha ancora abbandonato del tutto le intenzioni di tornare a gareggiare sulle monoposto e, qualora ricevesse la chiamata di un team IndyCar, dovrebbe ricevere il benestare dal team di Denver, NC.

Sempre dalla Georgia, rimbalza il rumor della possibile partecipazione di una o più Ford GT in alcune gare della prossima edizione del campionato. Le vetture verrebbero affidate a privati, pur sotto la supervisione della casa dell’Ovale.

Ricordiamo che Ben Keating, primo acquirente della GT in versione GTE-Pro/GTLM, corse vincendo la classe GTE-Am all’ultima 24 Ore di Le Mans, venendo poi squalificato per eccessiva capacità del serbatoio; il pilota texano ha poi visto cassata la sua iscrizione al World Endurance Championship 2019-2020, dovendo ripiegare sulla seconda Porsche del Project 1.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Ford GT affidate a privati nelle gare lunghe del 2020?

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/10/PL59771-1024x682.jpg USCC – Action Express dimezza ma conferma Albuquerque