A due sole settimane di distanza dal rientro in pista di Daytona dopo la lunga pausa per il COVID-19, il WeatherTech SportsCar Championship ritorna nel fine settimana col Grand Prix of Sebring.

Per la gara, ancora una volta della durata standard di due ore e 40 minuti, sono attese 29 vetture contro le 26 del round precedente. A rimpinguare il parco partenti le cinque LM P2, tutte Oreca, iscritte da Starworks, Era Motorsport, Performance Tech, DragonSpeed e PR1 Mathiasen. Proprio i campioni uscenti della categoria non riusciranno a proporre il loro pilota di punta, Simon Trummer che, per ovviare alle misure restrittive in atto negli States per gli arrivi dall’Europa ha optato per il season opener ELMS. In casa DragonSpeed, al posto di Ben Hanley, pure impegnato a Le Castellet, il driver ufficiale Rebellion Gustavo Menezes.

Tra le DPi, torna Stephen Simpson al fianco di Tristan Vautier sulla Cadillac #85 del JDC-Miller, mentre Felipe Nasr, “panchinato” dal virus due settimane or sono, dovrebbe tornare a fare equipaggio con Pipo Derani sulla DPi. V.R. dell’Action Express (nella foto).

Regolarmente presenti le sei entry full season ed i relativi equipaggi delle GTLM; leggera flessione invece in GTD, con 10 entry rispetto alle 12 di Daytona, ma con gli stessi equipaggi di due settimane prima escluse – ricordiamo che la gara è valida per la sola Sprint Cup – le Acura NSX GT3 del Meyer Shank Racing.

Rilasciato nei giorni scorsi il nuovo BoP, che dovrebbe essere valido per tutta la stagione. Rispetto a due settimane fa, tutte le DPi saranno appesantite (+20 kg per Cadillac e Mazda, +10 kg per le Acura) e rese meno performanti mediante la riduzione della pressione del turbo, ovvero dei restrittori per le aspirate Cadillac.

In GTLM, si ritorna ai valori pre-Daytona per quanto riguarda la potenza di BMW M8, Porsche e Corvette, mentre la Ferrari 488 GTE, qualora tornasse a partecipare, manterrebbe i benefici acquisiti ad inizio anno in termini di pressione del turbo. Pesi minimi invece invariati rispetto all’ultimo appuntamento e capacità dei serbatoi leggermente riviste (-1 litro) per le sole BMW e Corvette.

Tra le GTD, modifiche al peso minimo per tutti i contender salvo Lexus ed Acura. In dettaglio: Lamborghini Huracan GT3 (+35 kg), Audi R8 LMS (+30 kg), Ferrari 488 GT3 e Porsche 911 GT3 R(+25 kg), Mercedes AMG GT3 (+20 kg), BMW M6 GT3 e McLaren 720S GT3 (+15 kg).

I restrittori delle vetture aspirate torneranno in conformazione pre-Daytona, così come le pressioni dei turbocompressori, salvo Acura e Ferrari, che manterranno parte degli aggiustamenti attribuiti in previsione dell’ultima gara in termini di potenza.

Le ostilità in pista a Sebring inizieranno venerdì 17 luglio con le prime libere alle 6.00 PM locali. Sabato 18 seconda ed ultima sessione di libere, poi qualifiche e gara, rispettivamente alle 10.00 AM, 1.55 PM e 5.35 PM.

Piero Lonardo

L’entry list di Sebring


Stop&Go Communcation

Ritornano le LM P2 e debutta il nuovo BoP stagionale

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/07/Cadillac.jpg USCC – 29 vetture attese a Sebring