Ritorno alla vittoria dopo la seconda manche della Road To Le Mans per il DKR Engineering nel round catalano della Michelin Le Mans Cup. Francois Kirmann e Laurents Horr hanno tratto vantaggio dalla penalizzazione alla Norma del Graff, rea di aver colpito la Ferrari di Spirit of Race per prendere il comando della gara sino al traguardo.

Al via, ripetuto dopo un allineamento non corretto, sotto un caldo torrido, era infatti Adrian Chila, partito dalla pole conquistata in mattinata, a prendere immediatamente un robusto vantaggio su Kirmann. A seguire la Ligier dell’AT Racing di Talkanitsa Jr, più rapida al via di Anthony Wells e la Norma del Nielsen Racing.

Tra le GT3, Marco Zanuttini non sfruttava al meglio la partenza al palo della sua Mercedes e si lasciava sfilare, e la testa della categoria veniva presa dalla Porsche di Ebimotors di Alessandro Baccani davanti alla Ferrari di Sergio Pianezzola. Purtroppo però la direzione gara giudicava la partenza quale anticipata e dopo il drive-through il comando della categoria passava alla 488 GT3 del Kessel Racing.

Davanti Chila macinava secondi davanti alla Norma nera e arancio dei campioni in carica mentre presto la Ligier battente bandiera austriaca era costretta a dare forfait per un problema agli scarichi. Al pit obbligatorio il volante della Norma tricolore passava ad Adrian Schatz, che dopo l’ulteriore passaggio obbligato ai box si ritrovava in terza posizione.

Via libera quindi davanti per Horr, che con questa vittoria, stante il forfait dei leader del Lanan Racing dopo il violento crash di ieri (Michael Benham è rimasto precauzionalmente in osservazione presso un ospedale locale) si innalza nella classifica generale insieme al teammate a quota 83 contro i 66 della compagine britannica, che viene avvicinata a 61 da Anthony Wells e Colin Noble, i quali chiudono a ben 16″ di distacco.

Completa il podio la Ligier dello United Autosports di Mike Guasch e Wayne Boyd, che nel finale ha avuto la meglio su Schatz, cui è stata comminata una seconda penalità per aver servito in ritardo la prima.

Pianezzola dal canto suo, dopo aver ceduto il volante a Giacomo Piccini, ha potuto amministrare il vantaggio sull’altra Ferrari del Luzich Racing di Mikkel Mac, che nel finale ha dovuto cedere il secondo posto all’assalto del sub di lusso Riccardo Pera, atteso qui al doppio impegno anche in ELMS, sulla Porsche Ebimotors.

Il risultato odierno riporta al comando della classifica delle GT3 con 87 punti proprio l’equipaggio del Kessel Racing sull’accoppiata del Luzich Racing a 7 lunghezze. Più staccati, a quota 44, Howard Gunn e  Andy Howard con l’Aston Martin Vantage GT3, quarta al traguardo, che agguantano l’equipaggio di Spirit of Race.

Prossimo appuntamento, il penultimo stagionale per la Michelin Le Mans Cup a Spa, il 21 settembre.

Piero Lonardo

L’ordine di arrivo


Stop&Go Communcation

Ancora una vittoria per la Ferrari in GT3 con Piccini, Pianezzola e il Kessel Racing

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/07/PL52796-1024x683.jpg Le Mans Cup – Barcelona: DKR senza rivali