Ancora cambiamenti in vista della stagione 2020 dell’European Le Mans Series. Thomas Laurent tornerà a gareggiare nelle serie europea nei ranghi del Graff su un’Oreca LM P2 condivisa con Alexandre Cougnaud e James Allen.

Il pilota di riserva Toyota dovrà pertanto dividersi in tre, considerando il programma col costruttore giapponese in vista di Le Mans e l’impegno con l’Alpine Signatech nel WEC. Per Cougnaud e Allen si tratta invece di due ritorni, avendo i due corso col team francese negli anni passati (2019 e 2018 rispettivamente).

Per Graff da segnalare anche l’impegno con una nuova Ligier JS P320 LM P3 al posto delle Norma per Arnold e Maxime Robin e Vincent Capillaire.

Gli altri due portacolori schierati in LM P2 dal team tricolore nella passata stagione, Jonathan Hirschi e Tristan Gommendy, sono invece approdati in casa Duqueine, dove verranno affiancati da Konstantin Tereshchenko, sempre su di un’Oreca 07 LM P2.

Un cambiamento anche per un’altra delle nuove Ligier LM P3, con United Autosports che ha ingaggiato Duncan Tappy. Il 35enne britannico prenderà il posto di Matt Bell sulla vettura contraddistinta dal #3 nell’equipaggio composto da Jim McGuire ed Andrew Bentley.

UPDATE: E stata finalizzata anche la line-up della seconda Ligier LM P3 del team diretto da Zak Brown e Richard Dean, che comprenderà il fedelisismo Wayne Boyd (col team dal 2016), Rob Wheldon ed il giovanissimo Tom Gamble.

Un team tutto al femminile invece per la partnership fra lo sponsor svizzero Richard Mille e la Signatech, che da anni gestisce il programma Alpine LM P2 prima in ELMS (dove si è laureata campione nel 2014) e poi nel WEC, dove si è aggiudicata i titoli di categoria 2016 e 2018-2019.

Le pilotesse designate dovrebbero essere la colombiana ex F2 Tatiana Calderon, Sophia Floersch, passata agli onori della cronaca per lo spettacolare volo nel GP di Macau F3 2018, e Katherine Legge, veterana delle corse di durata, protagonista della serie IMSA prima con la DeltaWing e più di recente con l’Acura NSX GT3.

Obiettivo parallelo del programma diretto da Philippe Sinault, la prossima 24 Ore di Le Mans, dove troverebbero l’altro equipaggio tutto in rosa del Kessel Racing, già in azione nella serie europea.

La massima serie endurance del vecchio continente sta raggiungendo notevoli vertici di popolarità e competitività; prova ne è che quest’anno potrebbero esserci domande di iscrizione che non verranno accettate. Allo scopo di mantenere un limite di massimo 42 macchine infatti, assai probabilmente alcune LM P3, categoria che ricordiamo ancora una volta quest’anno vedrà il debutto delle nuove vetture, verranno escluse in favore di LM P2 e GTE, che prese assieme dovrebbero contare perlomeno una trentina di unità.

Ad ogni modo, il mistero verrà svelato non più tardi della settimana prossima, allorquando verrà diffusa l’entry list valida a partire dal round iniziale di Barcelona.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/02/Graff.jpg ELMS – Thomas Laurent nuovo acquisto Graff