Filipe Albuquerque prosegue il weekend perfetto di Spa-Francorchamps conquistando la pole position nelle qualifiche della 4 Ore valida quale penultimo appuntamento dell’European Le Mans Series 2019.

Il driver portoghese ha subito segnato il passo scendendo, unico, sotto i 2’01”, per poi affinare il risultato con un set di gomme fresche sul 2.00.848, lasciando il primo degli avversari, Will Stevens con l’altra Oreca del Panis-Barthez Competition, a oltre 7”.

Poteva essere addirittura doppietta per United Autosports, ma il secondo miglior tempo di Alex Brundle è stato cancellato dai commissari di gara per track limits abuse. Largo quindi in seconda fila a Nico Jamin e a Nicolas Lapierre con le vetture di Duqueine e Cool Racing, che a loro volta precedono la capolista Aurus di Jean-Eric Vergne.

Alla sessione, che ha visto il quinto diverso poleman in altrettante gare, non hanno partecipato le due vetture incidentate in mattinata di IDEC Sport ed Algarve Pro Racing. Vedremo se potranno essere riparate in tempo per la gara di domani.

Tutti presenti invece tra le LM P3, dove David Droux ha dato spettacolo sulla Norma del Realteam Racing migliorandosi ad ogni tornata. Alla fine il pilota svizzero, che regala la prima pole position di sempre alla squadra, ha fissato i cronometri sui 2.12.239.

Vano l’effort di Lucas Legeret con l’altra Norma dell’M Racing, che si avvicina a 6 decimi, buono però per sopravanzare allo sventolare della bandiera a scacchi l’altra M30 dell’Ultimate di Mathieu Lahaye. A seguire Colin Noble per il Nielsen Racing e la migliore delle Ligier, ancora una volta quella dell’Eurointernational, questa volta affidata a Jens Petersen. Chiude la top six la quinta ed ultima Norma in gara dell’Oregon Team.

Un Matteo Cairoli ancora una volta stratosferico ha avuto la meglio infine sulla muta di Ferrari in GTE col tempo di 2.15.088. Solo Alessandro PierGuidi, nonostante i 30 kg extra assegnati alla sua 488 GTE Evo, ha cercato di tenere testa al comasco e, nonostante un best lap cancellato per track limits, è ruscito a terminare a 4 decimi dal tre volte polesitter stagionale.

Seconda fila per Andrea Piccini e la migliore delle Ferrari del Kessel Racing, davanti a Matt Griffin e all’esemplare biancoverde di Spirit of Race.

Lo start della 4 Ore di Spa-Francorchamps domenica alle 12.30. Il meteo delle Ardenne per ora prevede nuvoloso con scarse probabilità di pioggia, ma si sa che non esiste pista più imprevedibile sotto l’aspetto climatico.

Piero Lonardo

I risultati delle Qualifiche


Stop&Go Communcation

Cairoli stratosferico in GTE. Droux/Realtime, prima pole in LM P3

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/09/Alb_pit2.jpg ELMS – Spa, Qualifiche: Albuquerque non fallisce ed è pole