Sarà Nicolas Lapierre a partire in pole position domani nella 4 Ore di Monza, secondo appuntamento dell’European Le Mans Series 2019.

Il francese ha regalato col tempo di 1.34.967 la prima pole position al Cool Racing, squadra svizzera che da quest’anno calca le scene della categoria regina dopo un paio di anni di apprendistato in LM P3. Dietro l’ex-Toyota altri due driver transalpini, Norman Nato e Paul-Loup Chatin, con crono pressochè identico, a poco più di 2 decimi.

Bisogna scendere sino alla P9 per non vedere una Oreca; ancora una volta si tratta di Filipe Albuquerque, alla sua prima uscita stagionale nella serie europea, con la migliore delle Ligier dello United Autosports.

Ancora più lontane le Dallara, con Ben Barnicoat e la P217 del Carlin in undicesima posizione e l’esemplare del Cetilar Villorba quindicesimo, con Giorgio Sernagiotto, a quasi 1”5 dal polesitter. A seguire un altro pilota tricolore, Sergio Campana con l’Oreca del BHK.

La sessione è stata interrotta anzitempo per l’uscita di strada di un altro sicuro protagonista, Nico Jamin, fuori alla Ascari allo scadere dei 10’ dedicati. Da segnalare anche il 18mo e penultimo tempo di Dani Clos, grazie alla Ligier riparata a tempo di record del team Inter Europol dopo il crash del mattino.

E’ stata grande battaglia anche fra le LM P3, con continui cambi al vertice della classifica, sulla quale ha influito pesantemente la mano dei commissari. Alla fine l’ha spuntata Lucas Legeret con la Norma dell’M Racing, team non nuovo agli exploit monzesi.

A fare maggiormente le spese dei track limits Damiano Fioravanti con l’altra M30 dell’Oregon Team, cui sono stati cancellati due giri veloci. Alla fine il giovane driver romano ha comunque spuntato la terza piazzola dietro Colin Noble e la entry #7 del Nielsen Racing. Niente da fare per la Ligier dell’Eurointernational, incidentata nelle libere-2; assente dalla sessione anche la vettura del 360 Racing.

A Matteo Cairoli non è sfuggita infine la pole position delle GTE dopo un weekend iniziato alla grande. Il pilota comasco ha vinto largamente il duello a distanza con Joerg Bergmeister, aggiudicandosi la seconda partenza al palo stagionale per li Dempsey-Proton col tempo di 1.46.351, quasi mezzo secondo meglio dell’alfiere del Project 1.

Migliore fra le Ferrari Matt Griffin, terzo a 1” sulla 488 di Spirit of Race, mentre chiude lo schieramento Michelle Gatting per l’equipaggio in rosa del Kessel Racing, che ricordiamo sconta il “Success Ballast” per la seconda posizione guadagnata a Le Castellet.

Lo start della 4 ore di Monza domani alle ore 12.

UPDATE: L’Oreca LM P2 di Paul-Loup Chatin, detentrice della terza prestazione in qualifica, ha visto i propri tempi cancellati in quanto i commissari, durante le consuete verifiche tecniche, hanno trovato una folle esterna funzionante e pertanto partirà dal fondo dello schieramento della categoria.

Piero Lonardo

I risultati definitivi delle Qualifiche


Stop&Go Communcation

Cairoli imbattibile in GTE. Legeret al top in LM P3 con M Racing

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/05/PL57514-1024x682.jpg ELMS – Monza, Qualifiche: Lapierre-pole, la prima per Cool Racing