Nel weekend a Portimao in programma l’ultimo atto stagionale dell’European Le Mans Series 2019. In ballo ancora il titolo assoluto, con G-Drive vicina al poker dopo i successi ottenuti nel 2016, 2017 e 2018 con Roman Rusinov e Job van Uitert. 13 i punti di vantaggio su Paul-Loup Chatin, Memo Rojas e Paul Lafargue e l’Oreca IDEC Sport; un vantaggio considerevole quindi ma non insormontabile, grazie al miracolo compiuto dal team transalpino a Spa dopo la disavventura nelle libere.

Tertium non datur, con il Graff legato solo alla matematica a -25, che anzi dovrà vedersela da United Autosports, che dopo l’en plein della gara belga si è riportato a 16 lunghezze da un terzo posto finale che aiuterebbe il team angloamericano a dimenticare la prima parte di campionato con la deludente Ligier.

E proprio la vettura con la quale Filipe Albuquerque e Phil Hanson hanno gareggiato sino a Le Mans compresa è stata protagonista sabato di un outing per le strade di Coimbra, città natale del pilota portoghese.

Ricordiamo che le attuali LM P2 beneficeranno di un altro anno di omologazione extra, al contrario delle Ligier e Norma LM P3, che a partire da venerdì vedremo in azione per l’ultima volta nella serie europea, con le nuove JS P320 e Duqueine D08 ai nastri di partenza già dal 2020.

Anche nella classe prototipi entry level è ancora aperta la lotta per il titolo tra Eurointernational ed i vice-campioni uscenti di Inter Europol, ora appaiati a quota 94 dopo la vittoria in terra belga di Mikkel Jensen e Jens Petersen sulla Ligier in livrea carbon black.

Ricordiamo che al team vincitore della categoria verrà garantito un invito automatico (tra le LM P2) alla prossima 24 Ore di Le Mans, della quale è stato diffuso qualche giorno fa il poster ufficiale.

Invito automatico, in questo caso in GTE-Am, anche per i primi due classificati nella GTE. A titolo già assegnato al Luzich Racing, c’è ancora in ballo la seconda posizione, che vede in lizza ben quattro vetture, la Porsche #77 del Dempsey-Proton di Christian Ried, Matteo Cairoli e Riccardo Pera a quota 75 e le Ferrari al femminile di Kessel Racing (a -7), di JMW Motorsport (-11) e di Spirit of Race (-19)

A rendere ancora più complicate cose il success ballast, che per questo ultimo appuntamento prevede 30 kg extra per i neocampioni, 20 kg per Cairoli e C., 15 per la Ferrari “in rosa” e 5 kg ciascuna per l’altra 488 GTE Evo di Kessel Racing e l’esemplare di Spirit of Race.

A completare il quadro d’insieme di queste lotte, la splendida cornice del tracciato portoghese e la bellezza di ben 39 vetture iscritte. Di ritorno la Dallara del Carlin dopo il crash di Silverstone tra le LM P2, con Mathias Beche ancora sostituto di Leo Roussel sulla Ligier #34 di Inter Europol.

Solo una Ligier invece al posto delle due abituali in LM P3, per il 360 Racing per Terrence Woodward, James Dayson e Ross Kaiser, mentre in GTE ritorna la Porsche di Ebimotors dopo due gare di assenza con Fabio Babini, Marco Frezza e Gianluca Giraudi. Ancora una volta TBA l’equipaggio della Porsche Proton #88 da costruire sempre intorno a Thomas Preining.

In programma anche l’ultimo round della Michelin Le Mans Cup, con il Lanan Racing davanti a tutti con 91 punti contro gli 84 del DKR. Tra le GT3, in palio anche qui un invito a Le Mans in GTE-Am, la coppia formata da Giacomo Piccini e Sergio Pianezzola cercherà di bissare il titolo 2018 partendo dai 6 punti di vantaggio sull’altra Ferrari del Luzich Racing, che al contrario spera in un clamoroso sweep nella GT europea col super-am Fabien Lavergne e Mikkel Mac.

Presente in Algarve anche la Mission H24. Il prototipo alimentato a idrogeno verrà condotto come a Spa da Norman Nato ed Olivier Lombard nelle due sessioni di prove libere in programma.

L’azione in pista a Portimao inizierà ufficialmente per l’ELMS venerdì 25 ottobre alle 12.30 con le prime libere. Qualifiche sabato a partire dalle 15.40 e lo start della 4 Ore domenica 27 alle 12.30 locali.

Piero Lonardo

L’entry list della 4 Ore di Portimao


Stop&Go Communcation

Caccia agli inviti per Le Mans anche in LM P3 e GTE

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/10/Spa_start.jpg ELMS – Lotta a due per il titolo a Portimao