La seconda giornata di test ufficiali dell’European Le Mans Series riporta purtroppo un incidente di discreta entità che ha visto coinvolta Katharine Legge alla guida dell’Oreca LM P2 del Richard Mille Racing.

L’esperta pilotessa inglese, all’estrema destra nella foto con le altre due teammates, Sophie Floersch e Tatiana Calderon,  nel corso della terza ora ha perso la guida del suo mezzo in uscita a Signes, schiantandosi contro il guard-rail, presumibilmente a causa di un problema tecnico. La Legge, dopo essere stata estratta dalla vettura, è stata trasportata, in stato comunque cosciente, a mezzo elicottero presso un vicino ospedale e la sessione è stata definitivamente sospesa con 49′ di anticipo per permettere anche le riparazioni del caso alla pista.

Difficile la partecipazione a questo punto dell’Oreca #50, stante anche l’assenza dichiarata della Floersch, impegnata nella concomitante F3 a Budapest, alla 4 Ore in programma nel weekend.

Relativamente alla lista dei tempi, nonostante il tempo limitato a disposizione (la sessione è stata bloccata quasi subito anche dall’uscita della Ligier LM P3 dell’Inter-Europol con Martin Hippe, appena entrato in pista), sono stati ritoccati i limiti di tutte e tre le categorie.

Ben Hanley ha eclissato la concorrenza poco dopo la metà sessione col tempone di 1.38.824 alla guida dell’Oreca del DragonSpeed, oltre 6 decimi meglio del crono di Lapierre del pomeriggio di ieri. A seguire Will Owen con l’entry #32 dello United Autosports e James Allen con la vettura del Graff.

United Autosports sempre in evidenza anche tra le LM P3 grazie a Wayne Boyd, al top con 1.48.132, a precedere Malthe Jacobsen con la vettura dell’RLR MSport (entrambi sotto il limite precedente appartenente a Tom Gamble, copilota della Ligier #2) e David Droux, che completa per il Realtime Racing un tris delle JS P320.

Alessio Picariello con la Porsche #77 del Dempsey-Proton ha infine tolto altri due decimi al miglior tempo del weekend, fino a stamane appannaggio della Ferrari di Andrea Piccini, fissando i cronometri sull’1.52.099. A seguire Nicky Cadei sulla Ferrari #74 del Kessel Racing e Ross Gunn sull’Aston Martin ufficiale. Paul Dalla Lana, titolare insieme a Gunn e a Mathias Lauda dell’equipaggio della Vantage #98, è fra i pochi piloti listati a non essere ancora presente sul circuito, ma dovrebbe essere in grado di disputare la gara nel weekend.

A seguire, a partire dalle 14, le ultime tre ore dei test ufficiali ELMS.

Piero Lonardo

I risultati della Morning Session Day 2


Stop&Go Communcation

Hanley stratosferico sotto l’1’39”. Boyd e Picariello al top in LM P3 e GTE

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/07/Mille-1024x638.jpg ELMS – Le Castellet, Official Test, Morning session Day 2: Big crash per la Legge