Continua il duello tra United Autosports e “gli altri” anche nella seconda sessione di prove libere della 4 Ore di Le Castellet. Il clima fresco della prima mattinata ha permesso ai tempi di scendere ulteriormente rispetto a ieri, e alla fine è stato ancora una volta il team angloamericano a spuntarla, con Alex Brundle autore del miglior giro con 1.38.921, 77 millesimi meglio di Nicky de Vries con la vettura del G-Drive.

Poco dietro l’altra Oreca di United Autosports, grazie a Filipe Albuquerque, e un po’ più lontani Ben Hanley e Will Stevens con le vetture di DragonSpeed e Panis Racing.

Laurents Horr a sorpresa in soli 6 giri cronometrati ha portato la Duqueine del DKR Eengineering al top nella sessione tra le LM P3 col tempo di 1.48.239, precedendo di soli 98 millesimi Niko Kari e la Ligier dell’Eurointernational.

Più distante, a mezzo secondo, il Realteam Racing con David Droux. Il miglior tempo del weekend rimane comunque quello di Wayne Boyd nelle libere 1 per United Autosports, vettura che non è scesa in pista, così come la Duqueine del Nielsen Racing e la Ligier dell’RLR MSport.

Anche nelle GTE non viene battuto il limite fissato ieri da Alessio Picariello. La palma del migliore di sessione va all’Aston Martin e a Ross Gunn, grazie al tempo di 1.51.507. A due secondi segue nientemeno che Richard Lietz con la Porsche Proton e un tris di Ferrari composto da Andrea Piccini, Nicky Cadei e Matt Griffin.

L’appuntamento con le prime qualifiche dell’anno dell’European Le Mans Serie fra poco, alle 13.40.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

Horr e Gunn, largo agli outsider in LM P3 e GTE

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/07/PL53531-1024x682.jpg ELMS – Le Castellet, Libere 2: Brundle la spunta su de Vries