Un’altra stella del cinema entra nel mondo dell’endurance dalla porta principale. Si tratta di Michael Fassbender, che disputerà l’intera European Le Mans Series nelle fila del Dempsey-Proton.

L’attore, già nominato agli Oscar, farà equipaggio sulla Porsche 911 RSR #93 insieme al tedesco Felipe Fernandez Laser a all’ex-campione del mondo della GTE-Pro, nonché tre volte vincitore a Le Mans, sempre tra le GT, Richard Lietz.

Fassbender, 43 anni, si è fatto le ossa nel Ferrari Challenge North America vincendo anche una gara, per poi passare lo scorso anno alla Porsche Carrera Cup Germany. L’obiettivo è ovviamente la 24 Ore di Le Mans, di cui finora è stato ospite nell’edizione 2018, sulle orme dell’altrettanto celebre co-owner del team.

Frattanto diverse squadre si stanno preparando alla ripresa delle attività ufficiali. Tra queste, Toyota, che ha organizzato una sessione di test al Paul Ricard cui si sono aggregate anche Rebellion e ByKolles tra le LM P1, ma anche l’Alpine Signatech e Cool Racing fra le LM P2 e gli equipaggi GTE-Am di AF Corse e Dempsey-Proton.

Questi test, compresa un’estensiva run di durata di 34 ore compiuta dall’unica TS050-Hybrid presente, sono stati intrapresi in vista della 6 ore di Spa del 15 agosto prossimo, valida quale sesto appuntamento del World Endurance Championship 2019-2020, e a tale scopo su Toyota e Rebellion hanno fatto capolino i kit a basso carico aerodinamico che verranno utilizzati anche a Le Mans.

Da segnalare infine che nelle fila del Gazoo Racing ha debuttato anche il neoacquisto Nicky de Vries, così come Louis Deletraz ed il rientrante (tra le LM P1) Romain Dumas per il team svizzero e Bruno Spengler in casa ByKolles.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Anche le LM P1 del WEC provano a Le Castellet in vista della ripresa

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/07/b-M20_1988_fine-1024x576.jpeg ELMS – Fassbender al debutto con Dempsey-Proton