La 4 Ore di Barcelona, in programma a fine mese quale terza tappa dell’European Le Mans Series 2020, non si terrà. Al suo posto una ulteriore tappa a Le Castellet, che già ha ospitato il season opener un paio di settimane or sono, nello stesso weekend.

La situazione del COVID-19 in terra catalana e le relative restrizioni di quarantena per team e concorrenti hanno fatto decidere la serie, con solo tre settimane a disposizione prima della 24 Ore di Le Mans del 19-20 settembre, per la cancellazione e la sostituzione con una seconda 4 Ore di in terra di Provenza, sempre a porte chiuse. Il programma sarà compresso in soli due giorni, venerdì 28 e sabato 29 agosto, con la consueta giornata di test collettivi giovedì 27.

Test collettivi che si sono svolti nella giornata di mercoledì in quel di Spa-Francorchamps, sede nel weekend del secondo appuntamento di questa travagliata stagione 2020.

Il più veloce sotto un cielo sereno e temperatura primaverile, ancora una volta Filipe Albuquerque, con l’Oreca di United Autosports, autore nella sessione del mattino di 2.02.171, oltre 1”7 meglio di Will Stevens, che segue in graduatoria con l’altra Oreca del Panis Racing.

United Autosports sugli scudi anche in LM P3 grazie a Wayne Boyd, al top con 2.12.842, mentre Matt Griffin ha primeggiato fra le GTE con la Ferrari #55 di Spirit Of Race ed il tempo di 2.17.949. Unica vettura delle 40 iscritte, comprese le 5 wild card WEC, a non scendere in pista, l’Aston Martin ufficiale di Paul Dalla lana, Mathias Lauda ed Augusto Farfus.

Proprio tra le cinque addizioni della serie mondiale l’unico incidente degno di nota, protagonista Thomas Flohr alle Esses con la Ferrari Spirit of Race #54 condivisa con Francesco Castellacci. Pilota ok ma macchina non riparabile per il weekend, per cui è stato reperito un ulteriore chassis che verrà approntato per l’occorrenza.

Qualche novità anche tra gli equipaggi, con Andrea Laskaratos a fare compagnia a Niko Kari e Tommy Erdos sulla Ligier LM P3 dell’Eurointernational, mentre la pilotessa olandese Beitske Visser affiancherà Tatiana Calderon e Andrè Negrao sull’Oreca del Richard Mille Racing dell’infortunata Katharine Legge, stante l’ennesima concomitanza con la F3 dell’altra paladina del gentil sesso, Sophie Floersch, già assente al Paul Ricard.

Regolarmente presente invece l’attore pilota Michael Fassbender, reduce dai recenti test collettivi di Monza con la Porsche del Proton Competition. Niente Le Mans quest’anno però per la star di Hollywood, per la quale Porsche sta invece pianificando una marcia (anche mediatica) di avvicinamento all’edizione 2021.

Da venerdì alle 12.15 si fa sul serio con le prime libere della 4 Ore di Spa-Francorchamps.

Piero Lonardo

I risultati dei test collettivi


Stop&Go Communcation

Intanto a Spa si è tenuta la giornata di test collettivi: Albuquerque impressiona, Flohr a muro

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/08/PL51820-1024x682.jpg ELMS – Barcelona sostituita da Le Castellet