Nella nottata italiana si è svolto il quarto ed ultimo round dell’Asian Le Mans Series 2014 sul cicuito malese di Sepang. A titoli già assegnati ad Oak Racing, Craft-Bamboo Racing e Team AAI, la partecipazione è stata ancora una volta ridotta, con le stesse 8 vetture presenti a Shanghai.

Ancora vittoria, la quarta stagionale, per la Morgan-Judd dell’Oak Racing Team Total di Ho-Pin Tung, David Cheng e dalla new entry Yuan Bo, lasciando a ben 2 giri l’Oreca-Nissan del team Eurasia di Pu Jun Jin, James Winslow e John Hartshorne.

Tra le CN, nuova vittoria per la Ligier JS53 Evo del Craft-Bamboo Racing partita dalla pole di Kevin Tse, Samson Chan e dall’australiano Jonathan Venter, sesta assoluta, con 2 giri di vantaggio sulla Wolf GB08 del Team Avelon, che questa volta schierava un equipaggio tutto di Singapore, con Sean Hudspeth ad affiancare Denis Lian.

In GT infine, podio assoluto e nuova vittoria di categoria per la Ferrari F458 GT3 del Clearwater Racing di Mok Weng Sun, Richard Wee e Matt Griffin sulle due BMW Z4 dei neocampioni del Team AAI. Ultima a 2 giri dalla F458, la terza entry del team asiatico, la Mercedes SLS AMG GT3.

Da segnalare che la 3 ore di Sepang è stata conclusa dietro safey car con 5 minuti di anticipo, grazie al violento acquazzone che si è abbattuto sul circuito dopo circa 2h40 di gara.

Al termine della gara è stato reso noto che l’Automobile Club de l’Ouest, più semplicemente ACO, organizzatore della 24 Ore di Le Mans e mentore di ELMS e FIA WEC, prenderà il controllo della serie asiatica, al posto della società mandataria S2M.

La società gestita da Mark Thomas non è riuscita infatti ad attrarre un numero rispettabile di concorrenti nonostante gli inviti automatici in palio per la classica della Sarthe, pertanto l’ACO ha deciso di non rinnovare la partnership.

Non è stato ancora definito in dettaglio il calendario 2015, ma si conosce già che sarà ridotto a tre soli eventi, tutti nella seconda parte del 2015, di cui uno farà finalmente parte, come SIlverstone per la ELMS ed Austin per il TUSCC, di un evento condiviso con il WEC.

La serie, sempre nei piani dell’ACO, dovrebbe espandersi a cinque round nel 2016. Nelle prossime due stagioni verranno garantiti inviti automatici alle prossime edizioni della 24 Ore di Le Mans alle squadre migliori, secondo criteri che verranno definiti in seguito.

Piero Lonardo

L’ordine di arrivo


Stop&Go Communcation

L’ACO prende il controllo della serie 2015

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/12/Oak_Asian.jpg Asian LMS – Sepang, Libere, Qualifiche e Gara: Oak Racing completa il poker