Evento di gala presso la sede della scuderia svizzera: vi sono i piloti recentemente annunciati, ma la vettura definitiva è ancora nascosta.

Sullo sfondo della sede di AF Racing a Niederwil (Svizzera), R-Motorsport ha organizzato un evento per presentare il suo programma DTM, con i membri principali del team, i maggiori esponenti dell’inedita joint-venture Vynamic e, ovviamente, i quattro piloti che siederanno nella Vantage DTM – Paul Di Resta, Daniel Juncadella, Jake Dennis e Ferdinand Habsburg.

Ospite d’onore della serata è stato David Coulthard, il quale ha preso parte in DTM con Mercedes dal 2010 al 2012, seppur con risultati non particolarmente brillanti.

L’auto vera e propria, tuttavia, non era presente alla cerimonia: al suo posto è stato rivelato un curioso teaser, una rappresentazione artistica che anticipa l’aspetto della coupé britannica nella sua variante DTM.

La mancanza della vettura definitiva evidenzia come la tabella di marcia sia stretta: “Partecipare al DTM nel 2019 è stata sicuramente una forzatura”, ha commentato Florian Kamelger durante la presentazione.

“Se saremo pronti, e questo è ancora l’interrogativo, c’è un piano molto, molto concentrato per essere sulla griglia di partenza ad Hockenheim. In tal caso avremo costruito una vettura DTM in circa 100 giorni, perciò sarebbe un traguardo enorme da parte del dipartimento tecnico di HWA, il nostro partner in Vynamic.”

Il team principal di R-Motorsport ha preferito mantenere un certo riserbo, sbilanciandosi di meno rispetto a quanto detto nella cartella stampa. In ogni caso, il 42enne di Innsbruck ha riferito che lo sviluppo del motore e del telaio procede senza intoppi: il debutto in pista della Vantage DTM dovrebbe avvenire fra due settimane, in occasione dei test a Jerez nei giorni 5-7 marzo.

“Abbiamo dovuto mettere insieme molti aspetti per partecipare nel 2019, ma ci sembrava la cosa giusta da fare poiché abbiamo l’appoggio di uno dei team di maggior successo in DTM, e vogliamo dargli la possibilità di rimanere nella serie.

“Le discussioni con Gerhard Berger ci hanno portato a capire che il 2019 sarebbe meglio del 2020, non solo per lui ma anche per noi. Quest’anno iniziamo con il nuovo regolamento Class 1, per cui ha senso cominciare quest’anno e non permettere ai rivali di accumulare ulteriore esperienza.”

“Il progetto DTM di R-Motorsport è davvero professionale e le Aston Martin Vantage DTM saranno una grande aggiunta per la serie”, ha concluso David Coulthard. “Non vedo alcun motivo per cui il team non debba essere competitivo sin dall’inizio.”

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Evento di gala presso la sede della scuderia svizzera: vi sono i piloti recentemente annunciati, ma la vettura definitiva è […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/02/aston-martin-22022019.jpg DTM – R-Motorsport si presenta formalmente

DTM