Il team Phoenix ha monopolizzato la giornata di venerdì sul breve tracciato cittadino, bloccando le due posizioni al top in entrambe le sessioni. Il miglior tempo è opera di Mike Rockenfeller, durante le FP1.

L’appuntamento a Norimberga è una costante nella stagione DTM: qui viene allestito per l’occasione il peculiare Norisring, unico tracciato cittadino della categoria.

Con una lunghezza di 2,3km ed appena 8 curve in totale, questo circuito mette sotto particolare stress le vetture. Grazie al nuovo e più potente motore turbo, le velocità di punta sul rettilineo potranno superare i 270km/h registrati in precedenza: ciò ha reso necessario l’uso di dischi anteriori specifici per questa pista, con una maggiore capacità di dissipazione del calore.

Dopo una pausa di circa un mese, la giornata di venerdì ha ospitato, come di consueto quest’anno, le due sessioni di prove libere – la cui durata è, rispettivamente, 45 e 30 minuti.

I protagonisti odierni sono stati, senza dubbio, i due piloti del team Phoenix: essi hanno monopolizzato i primi due posti in entrambe le sessioni, intenti ad avvicendarsi al vertice.

Il miglior tempo è stato firmato durante la mattinata da Mike Rockenfeller, il quale ha fermato il cronometro a 46,527s. Il francese Loïc Duval, dal canto suo, ha concluso le FP2 da protagonista, con un tempo di 46,635s.

Se durante l’appuntamento mattutino Audi ha piazzato un intero poker al vertice, grazie a René Rast e Nico Müller, la morsa del brand di Ingolstadt si è allentata nel pomeriggio: al termine delle FP2, il veterano BMW Bruno Spengler si è aggiudicato la terza piazza a meno di due decimi dalla vetta, seguito da Philipp Eng, principale inseguitore nella classifica iridata.

Il già citato Müller, salito sul gradino più alto del podio a Misano, non è andato oltre la quinta posizione in FP2. Dopo l’alfiere Abt troviamo Rast che, a quasi tre decimi da Düval, non ha potuto migliorare il proprio record delle libere 1. Nella sua brillante carriera in DTM, l’attuale leader di classifica non ha ad oggi collezionato un singolo punto al Norisring: il suo miglior piazzamento qui è il dodicesimo posto ottenuto nel 2017.

Al termine della seconda sessione di prove libere, il resto della top ten è composto da Timo Glock, Joel Eriksson, Marco Wittmann e Robin Frijns. In particolare il due volte iridato, residente a breve distanza da Norimberga, è reduce da un’emozionale vittoria celebrata qui lo scorso anno.

Aston Martin, fiduciosa dei miglioramenti effettuati dopo le due giornate di test a Vallelunga, occupa con Daniel Juncadella il nono miglior tempo delle FP1. Le libere 2 non sono state altrettanto rosee per il brand debuttante: lo spagnolo ex-Mercedes è relegato in quattordicesima piazza, mentre il suo collega Paul Di Resta è sedicesimo. Jake Dennis e Ferdinand von Habsburg, invece, non hanno registrato alcun tempo significativo durante le FP2, costretti in garage per problemi tecnici alle loro Vantage DTM.

Le qualifiche relative alla gara 1 avranno inizio domattina alle 10:25.

Giuseppe Poliseno

I risultati delle Libere 1 e 2


Stop&Go Communcation

Il team Phoenix ha monopolizzato la giornata di venerdì sul breve tracciato cittadino, bloccando le due posizioni al top in […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/07/rockenfeller-norisring-05072019.jpg DTM – Norisring, Libere 1 e 2: Mike Rockenfeller e Loïc Duval si alternano al vertice

DTM