Il ducatista ha completato due giornate di test sul tracciato romagnolo, con la supervisione del due volte iridato Mattias Ekström.

Fra poco più di una settimana, il DTM sarà nuovamente ospite del Marco Simoncelli World Circuit a Misano Adriatico, per la terza tappa della stagione 2019. Dopo il debutto in gara di Alex Zanardi – e il sorprendente quinto posto domenicale – lo scorso anno, stavolta tocca ad un’altra star del Belpaese: il pilota MotoGP Andrea Dovizioso parteciperà alla tappa romagnola con una RS5 DTM del team privato WRT.

Il trentatreenne forlivese sostituirà il pilota regolare Pietro Fittipaldi, impegnato con il GP del Canada in qualità di terzo pilota per Haas F1. Come già accennato, Dovizioso ha completato due giornate di test sulla stessa pista a bordo della RS5 DTM. Il pilota Ducati ha potuto contare su un insegnante d’eccezione: il due volte campione Mattias Ekström, presenza fissa nella squadra Audi sino al 2017.

“La differenza maggiore consiste nella traiettoria, che ovviamente è del tutto diversa fra la RS5 DTM e la Ducati Desmosedici”, ha commentato Dovizioso, vincitore dell’ultima tappa del Motomondiale su questo tracciato.

“La sfida più grande per me è stata raggiungere il limite nelle curve veloci, specialmente nei primi sei o sette giri. Semplicemente, non riuscivo a percepirlo”.

“Mi ha invece sorpreso la facilità con cui si controlla la vettura quando il posteriore si scompone. Anche a bassi giri, il motore ha potenza sufficiente da controllare piccoli sovrasterzi.”

“In realtà, le auto DTM generano così tanta deportanza che si potrebbe ottenere molto di più. È molto diverso dalla MotoGP”.

“So che i piloti DTM percorrono alcune curve a tavoletta. Quando sono passato alla guida della RS5 DTM, ho pensato fosse impossibile: Mattias è stato molto d’aiuto in questo.”

“Credo che abbiamo lavorato molto bene assieme, ma da un pilota come Mattias non mi sarei aspettato altro. Lo stesso per l’intera squadra Audi Sport, in cui supporto è stato incredibile.”

“Abbiamo sfruttato il tempo disponibile alla perfezione. Non solo abbiamo percorso molti giri, ma abbiamo anche simulato molte situazioni tipiche della gara, come la partenza, i pitstop ed il controllo delle gomme.”

“Per quanto riguarda il piazzamento finale, non ho aspettative”, ha proseguito l’attuale runner-up nel MotoGP 2019, distante 5 lunghezze da Marquez. “La competizione in DTM è nota per essere estremamente alta.”

“Proverò a non distaccarmi dal gruppo, ma in molte situazioni l’esperienza è fondamentale. Per questo non voglio pormi obiettivi poco realistici, cercherò soltanto di divertirmi.”

La livrea con cui Dovizioso debutterà in DTM a Misano porta i classici colori Ducati, seguendo uno schema molto diverso dalle due vetture della scuderia belga.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Il ducatista ha completato due giornate di test sul tracciato romagnolo, con la supervisione del due volte iridato Mattias Ekström. […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/05/dovizioso-29052019.jpg DTM – Livrea familiare per Dovizioso a Misano

DTM