Il veterano del team Rosberg torna in pole position dopo circa due anni, eclissando i contendenti al titolo. Sensazionale Jonathan Aberdein, secondo per WRT.

Il Lausitzring si appresta a fare da cornice alla cinquecentesima gara nella storia del DTM: sullo storico tri-ovale a sud di Berlino, baciato oggi nuovamente dal sole, le sorprese non mancano sin dalla griglia di partenza.

La battaglia per il titolo piloti, entrata ieri nel vivo, viene un attimo messa in secondo piano osservando la prima fila. In pole position, difatti, torna dopo una lunga assenza Jamie Green – la sua ultima volta fu a Spielberg nel 2017.

Il record del veterano, appartenente al team Rosberg, è arrivato nel suo primo stint, oggi decisamente più vivo rispetto ai minuti finali. Green, che già conta tre vittorie su questo tracciato, ha fermato il cronometro a 1:35.397s, risultato mai messo in discussione dagli avversari.

Uno dei pochi miglioramenti in zona Cesarini appartiene a Jonathan Aberdein: il rookie sudafricano, con la casacca del team privato WRT, si è elevato sino alla seconda posizione, beffando le vetture ufficiali di casa Audi. Il ventunenne ex-F3 aveva già dimostrato le sue potenzialità in qualifica, bissando lo stesso risultato a Misano e ad Assen.

I due principali contendenti in campionato si trovano, appaiati, in seconda fila. Il terzo posto spetta al vincitore di ieri Nico Müller, che accorcia di un altro punto il distacco dal leader René Rast – ora pari a sole 13 lunghezze.

Il pilota #33, tornato in pista dopo il DNF collezionato in gara 1, ha stabilito il suo record personale nelle primissime battute della sessione. Fermo a due decimi dal compagno di scuderia Green, Rast non riuscirà più a migliorare nei minuti successivi.

In terza fila, Robin Frijns completa il blocco Audi nella top five. La sesta posizione appartiene invece al miglior rappresentante BMW, quel Marco Wittmann su cui il brand bavarese ripone tutte le speranze in campionato.

Loïc Duval e Pietro Fittipaldi partiranno dalle piazzole 7 e 8, mentre Timo Glock e Mike Rockenfeller – quest’ultimo sul gradino più basso del podio al termine dell’evento di sabato – completano la quinta fila.

I restanti piloti della squadra BMW sono rimasti fuori dalla top ten, seguiti dalle Aston Martin Vantage DTM relegate nelle posizioni di coda. Paul Di Resta è il miglior esponente della scuderia svizzera R-Motorsport, distante 1.158s dall’ex collega Green, in quindicesima piazza.

La gara 2 al Lausitzring avrà inizio alle 13:30.

Giuseppe Poliseno

I risultati delle Qualifiche 2


Stop&Go Communcation

Il veterano del team Rosberg torna in pole position dopo circa due anni, eclissando i contendenti al titolo. Sensazionale Jonathan […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/08/green-lausitzring-25082019.jpg DTM – Lausitzring, Qualifiche 2: Jamie Green ruba la scena

DTM