Il ventunenne sudafricano è l’unico ad essere ufficializzato dalla scuderia belga, mentre sono ancora in corso i negoziati per il secondo pilota.

Con una conferenza stampa presso la sua sede di Baudour, in Belgio, WRT ha presentato il suo programma sportivo 2019 – ad oggi il più esteso della giovane scuderia, legata a doppio filo con Audi sin dalla sua fondazione, dieci anni fa.

Come già annunciato, WRT schiererà due RS5 DTM, complete dello stesso 2 litri turbo montato sulle vetture ufficiali. È stato tuttavia confermato solo un nome, Jonathan Aberdein, mentre non sono ancora concluse le trattative per il secondo pilota.

“Conosco Jonathan e so di cosa sia capace, perché ho conosciuto per anni suo padre”, ha commentato il direttore di WRT, Vincent Vosse. “Ci siamo incontrati nuovamente quando correva in ADAC Formula 4”.

Assieme ad altri piloti, Aberdein è stato convocato dalla scuderia belga per il rookie test dello scorso dicembre, a Jerez. Il ventunenne aveva già provato una RS5 DTM l’anno precedente, convocato direttamente da Audi.

Il passaggio in DTM arriva dopo una singola annata nella Formula 3 europea, schierato da Motorpark, scuderia con la quale il pilota di Città del Capo ha ottenuto tre podi. Nel suo curriculum spicca anche il titolo F4 UAE, conquistato nel 2017.

Jonathan Aberdein non sarà l’unico proveniente dal Sudafrica: new entry fra le fila BMW è Sheldon van der Linde.

“Mettere insieme questo programma è stato difficile per varie ragioni”, ha proseguito Vosse. “Al momento non possiamo annunciare il secondo pilota, ma stiamo facendo tutto il possibile per schierare la seconda vettura e rimango molto fiducioso.”

Secondo le indiscrezioni, il principale candidato da WRT era proprio Ferdinand Habsburg, ingaggiato da R-Motorsport dopo l’improvviso cambio di rotta durante i test di dicembre.

BMW, dal canto suo, ha incontrato ostacoli anche maggiori nella ricerca di una squadra clienti. È ormai altamente improbabile che vi siano altre M4 DTM in griglia nel 2019, come spiega lo stesso Jens Marquardt: nonostante ciò, vi sono buone probabilità per il 2020.

Le RS5 schierate da WRT avranno la tradizionale livrea nera della scuderia: la prima auto avrà fregi rossi, mentre saranno gialli sulla seconda.

Oltre al tradizionale impegno in Blancpain GT, WRT ha presentato ieri anche la sua squadra per i campionati TCR mondiale ed europeo.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Il ventunenne sudafricano è l’unico ad essere ufficializzato dalla scuderia belga, mentre sono ancora in corso i negoziati per il […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/03/aberdein-22032019.jpg DTM – Jonathan Aberdein è il primo pilota per WRT

DTM