Agguerrito sotto la pioggia, l’asso BMW contiene gli attacchi di Mike Rockenfeller. Terza piazza a sorpresa per Paul Di Resta su Aston Martin.

Il meteo non è stato clemente sul tracciato dell’Hockenheimring, come già previsto: la pioggia è caduta incessante per l’intera qualifica, la cui durata regolamentare è fissata a 20 minuti.

Una breve interruzione, poco dopo il via, ha tuttavia ritardato il termine della sessione: a causare ciò è stata la vettura di Philipp Eng, ferma al termine della pit lane dopo aver lasciato i box.

Rimossa la M4 griffata ZF – già colpita ieri da problemi di natura elettrica – il countdown si è riattivato con circa 15 minuti all’attivo.

I primi giri veloci hanno profilato il duello che proseguirà sino al termine della sessione: quello fra i due ex campioni Marco Wittmann e Mike Rockenfeller.

Il caparbio alfiere BMW ne è uscito infine vittorioso, capace di contenere gli affondi dei rivali a suon di settori viola. Fresco di livrea Schaeffler, il due volte iridato ha firmato così la sua undicesima pole position in DTM, migliorando sul suo stesso record all’ultimo giro con un tempo di 1m48.215s.

La tornata conclusiva è stata efficace anche per il pilota Phoenix, tuttavia è arrivato lungo di 0.066s.

René Rast, che ha messo in discussione il duo di testa in qualche occasione, ha perso la terza piazza a favore di Paul Di Resta.

Dopo un’intera sessione passata nelle retrovie, lo scozzese in forze ad R-Motorsport ha stupito tutti un brillante ultimo giro, piazzandosi a poco meno di un secondo dal poleman – un risultato di tutto rispetto per la Aston Martin Vantage, al suo debutto nel DTM.

Buon risultato anche Jake Dennis, al suo esordio nella categoria con la scuderia svizzera: il ventitreenne attualmente impegnato anche in Blancpain si è aggiudicato la quarta posizione in griglia, preceduto da Robin Frijns – quest’ultimo reduce dalla sua prima vittoria in Formula E con Virgin Racing.

In settima piazza troviamo un altro rookie: si tratta di Sheldon van der Linde, autore di una buola performance. Alle sue spalle, invece, si colloca il veterano Timo Glock.

Joel Eriksson e Nico Müller completano poi la top ten, quest’ultimo afflitto da qualche noia all’impianto frenante.

I due esponenti del team privato di WRT, Jonathan Aberdein e Pietro Fittipaldi, occuperanno le postazioni 15 e 16 sulla griglia di partenza. Il sudafricano è stato autore di un testacoda dopo la ripartenza, sfiorando il muretto dell’ultimo tornante con il frontale della sua vettura.

In ultima fila abbiamo Ferdinand von Habsburg, prima del già citato Philipp Eng, il quale non ha più potuto prendere parte alla sessione.

La gara 1 ad Hockenheim avrà inizio alle 13:30, mentre la pioggia dovrebbe essere ancora presente sulla cittadina del Baden-Württemberg.

Giuseppe Poliseno

I risultati delle Qualifiche 1


Stop&Go Communcation

Agguerrito sotto la pioggia, l’asso BMW contiene gli attacchi di Mike Rockenfeller. Terza piazza a sorpresa per Paul Di Resta […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/05/wittmann-hockenheim-04052019.jpg DTM – Hockenheim, Qualifiche 1: Marco Wittmann è il primo poleman del 2019

DTM