Il campione in carica, il quale ha seguito HWA nella sua nuova avventura in Formula E, vuole salutare in grande stile in DTM con un’ultima apparizione da guest driver.

La stagione 2018 ha rappresentato il canto del cigno per la trentennale presenza di Mercedes in DTM: il team di Stoccarda ha monopolizzato tutte le classifiche disponibili. In particolare, Gary Paffett è l’ultimo iridato della Stella, al suo secondo titolo piloti dopo quello del 2005.

Anche per il trentasettenne inglese è il momento di cambiare categoria: Paffett ha seguito HWA nella sua nuova avventura in Formula E, cominciata due settimane fa con l’ePrix di Ad Diriyah.

“È un finale da favola”, ha commentato a caldo l’alfiere Mercedes dopo la finale ad Hockenheim. “È l’ultimo anno di Mercedes in DTM nel prossimo futuro, l’ultima stagione per me dopo 15 anni nella serie: penso che questa sia la chiusura perfetta.”

Paffett vorrebbe ora salutare il DTM per l’ultima volta, partecipando ad un ultimo weekend nella stagione 2019, simile a quanto fatto dal suo amico e storico rivale, Mattias Ekström. Il campione in carica sarebbe, presumibilmente, ospite di Aston Martin, le cui vetture verranno costruite dalla stessa HWA.

“Ne ho parlato con Uli Fritz [direttore di HWA] dopo Hockenheim, vorrei tornare e fare una gara come guest driver il prossimo anno, così posso avere il numero #1 sulla mia auto. Ci penserà, se insisto abbastanza posso ottenere qualcosa di buono.”

“È incredibile come io non abbia mai guidato un’auto con il #1, perché non sono mai rimasto nella stessa serie l’anno dopo aver vinto il campionato – sia nel karting che nelle categorie formula.”

Dopo il suo primo titolo DTM nel 2005, difatti, Paffett si affacciò alla categoria massima, in qualità di test driver per McLaren – all’epoca motorizzata Mercedes. Pur mantenendo il suo ruolo in F1, il britannico tornerà nella serie turismo nel 2007 con una vettura my06, per la scuderia Persson Motorsport.

“Gerhard Berger non è molto contento poiché non avrà un campione in carica nella prossima stagione”, prosegue Paffett. “Tuttavia avrà René Rast e possibilmente Paul di Resta, a seconda del suo futuro. Ha tanti ottimi piloti nella serie: anche se mancherà un’auto con numero #1, penso che il DTM potrà crescere più forte nel prossimo anno.”

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Il campione in carica, il quale ha seguito HWA nella sua nuova avventura in Formula E, vuole salutare in grande […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/12/paffett-28122018-1.jpg DTM – Gary Paffett vorrebbe una gara d’addio