Tre vetture della serie giapponese prenderanno parte alla finale DTM 2019 come wildcard: Jenson Button sarà in pista per Honda, mentre Lexus e Nissan hanno scelto, rispettivamente, le coppie Nick Cassidy – Ryo Hirakawa e Ronnie Quintarelli – Tsugio Matsuda.

La griglia di partenza delle due gare conclusive del DTM 2019 sarà un po’ più nutrita: come già annunciato, tre auto del Super GT giapponese – fornite dai tre costruttori Honda, Lexus e Nissan impegnati in GT500 – saranno ospiti della categoria tedesca ad Hockenheim, a sigliare il giovane accordo Class 1 fra le due serie.

Il gran finale di stagione ad Hockenheim, previsto per il weekend 13-15 ottobre ad Hockenheim, segnerà dunque il primo incontro agonistico fra DTM e Super GT, in attesa della Dream Race al Fuji, dal 22 al 24 novembre.

Honda ha selezionato per l’occasione un nome ben noto al pubblico europeo: si tratta dell’ex F1 Jenson Button – iridato nella categoria massima nel 2009 con la Brawn GP. Approdato in Super GT nel 2017, è attualmente il campione in carica assieme a Naoki Yamamoto, per il team Kunimitsu. Dalla stessa scuderia proviene la NSX-GT che il trentanovenne britannico guiderà in entrambe le gare.

“Nella mia carriera da pilota sono sempre stato un grande ammiratore del motorsport nelle sue varie forme”, ha commentato Button, il quale ha anche esordito in LMP1 durante la stagione WEC 2018-19.

“Dopo la Formula 1, il mio obiettivo è sempre stato cercare nuove opportunità e sfide nelle varie categorie. Sono felice di ricevere quest’altra possibilità da Honda, GTA e DTM per le ultime due gare del campionato DTM ad Hockenheim.

“Dal Super GT ci saranno anche Nissan e Lexus, rendendo il campionato ancora più competitivo. Non vedo l’ora di provarlo in prima persona.”

Gli altri due brand del Sol Levante, dal canto loro, hanno adottato una scelta differente: ciascuno di essi schiererà due piloti, i quali si alterneranno al volante delle rispettive vetture.

A rappresentare il marchio di lusso del gruppo Toyota ci sarà la coppia Nick Cassidy – Ryo Hirakawa, entrambi vincitori del titolo Super GT 2017. I due avranno a disposizione una Lexus LC500, gestita dalla scuderia TOM’S.

Nel cockpit della Nissan GT-R schierata direttamente da Nismo vi sarà infine il pluri-premiato duo composto da Ronnie Quintarelli e Tsugio Matsuda – quest’ultimo è il pilota con il maggior numero di vittorie all’attivo nella categoria GT500.

Il veterano Quintarelli, di origini venete, è legato a Nissan dal 2008: con la GT-R ha ottenuto i suoi quattro titoli iridati in Super GT. Il suo nome non è del tutto nuovo nell’ambiente del DTM: nel 2017 fu ospite ad Hockenheim per la parata delle vetture Super GT, a celebrare la nascita dell’accordo Class 1.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Tre vetture della serie giapponese prenderanno parte alla finale DTM 2019 come wildcard: Jenson Button sarà in pista per Honda, […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/09/nissan-dtm-09092019.jpg DTM – Ecco i piloti della delegazione Super GT ad Hockenheim

DTM