Numerosi cambiamenti e un paio di vesti familiari per le M4 DTM 2019.

Il brand di Monaco si appresta a cominciare l’era Turbo del DTM con una rinnovata selezione di sponsor, portando con sé qualche sorpresa.

Il design più chiacchierato è quello della M4 riservata a Marco Wittmann, la prima ad essere svelata al pubblico. Come già accennato, il ventinovenne due volte campione si fregerà della firma Schaeffler, con tanto di livrea bianca e verde – associata in passato a Mike Rockenfeller.

Nel team RMG troviamo un altro importante cambiamento: si tratta di Timo Glock, la cui vettura abbandona l’usuale colorazione gialla Deutsche Post. Per la prima volta nella sua carriera in DTM, l’ex F1 cambia sponsor, passando a JiVS. La M4 #16 avrà una veste bianca e nera, con fregi rossi.

Bruno Spengler, approdato nella scuderia di Stefan Reinhold, è l’unico a mantenere un aspetto familiare. Il campione 2012 continuerà a guidare la M4 nera griffata BMW Bank, soprannominata Black Beast.

Il team RBM gestirà i tre piloti più giovani: Philipp Eng mantiene lo sponsor ZF mostrato già nella sua stagione d’esordio in DTM, sebbene la sua auto passi ad una livrea prevalentemente blu. Joel Eriksson avrà un design simile, griffato dal produttore di batterie CATL, in luogo dello sponsor Puma che lo ha accompagnato nel 2018.

Il debuttante Sheldon van der Linde, invece, adotterà i celebri colori Shell – abito che vestiva sino allo scorso anno la vettura di Augusto Farfus.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Numerosi cambiamenti e un paio di vesti familiari per le M4 DTM 2019. Il brand di Monaco si appresta a […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/05/wittmann-01052019.jpg DTM – Anche BMW mostra le sue livree

DTM