Home Salute Monkeypox preoccupa i medici: “Fa paura, molto paura”

Monkeypox preoccupa i medici: “Fa paura, molto paura”

112
0

Monkeypox preoccupa i medici. Il Responsabile del servizio di dermatologia dell’Ospedale Universitario 12 de Octubre di Madrid, il professore, paolo Luis Ortiz-Romero ha messo in guardia oggi sulle conseguenze di questa malattia, di cui sono stati rilevati otto casi nella comunità, colpisce la pelle. “Fa paura. Molto spaventoso.“, afferma su Twitter il medico del grande centro di salute pubblica. Lo specialista ha riferito che, nel corso di questa mattina, ho visto tre casiin attesa di conferma microbiologica, in ospedale.

In un messaggio pubblicato sul social network, il dottor Ortiz Romero illustra le gravi lesioni causate dal vaiolo delle scimmie, che è una malattia endemico del continente africano, dove vari mammiferi possono trasmetterlo all’uomo. Provoca eruzioni cutanee. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), provoca a letalità dall’1% al 10%, soprattutto tra la popolazione infantile.

Questa stessa mattina il Ministero della Salute di Madrid ha riferito che la Direzione Generale della Sanità Pubblica ha rilevato otto possibili casi di vaiolo delle scimmie o il vaiolo delle scimmie, che sono attualmente allo studio in coordinamento con il Centro nazionale di microbiologia, che dispone della tecnica necessaria per farlo confermare o escludere la diagnosi.

Tre di loro, secondo le informazioni fornite dalla professoressa di Dermatologia su Twitter, sono state viste il 12 ottobre, informazione che conferma che questo mezzo, dall’ospedale stesso, anche se specificano che, come dice il medico, sono in attesa di conferma. per microbiologia. Salute di Madrid Non ha dettagliato in quali altri centri sanitari della regione sarebbero stati trovati gli altri cinque casi che sono stati rilevati.

Monkeypox, indica dal ministero della Salute, è una malattia molto rara, che si manifesta generalmente con febbre, mialgia, linfoadenopatia inguinale (ghiandole gonfie) e un’eruzione cutanea sulle mani e sul viso, simile a quella della varicella. In generale, specificano, la trasmissione dei vaiolo delle scimmie è respiratorio, ma a causa delle caratteristiche degli otto casi sospetti, la trasmissione indica il contatto con i fluidi. Gli otto casi sospetti a Madrid Sono uomini che hanno rapporti con uomini.loro hanno bisogno. Si evolvono benema questa malattia, avvertono, potrebbe richiedere il ricovero in ospedale.

ferite molto gravi

D’altra parte, il ricercatore del Consiglio superiore per la ricerca scientifica della Spagna (CSIC) Margherita della Valle ha sottolineato al riguardo che è necessario “Individuare la fonte della trasmissione e interromperla il prima possibile”. A questo proposito, la virologa ha spiegato che questa malattia è causata da un virus che viene trasmesso dai roditori – il nome è “sbagliato”, ha sottolineato – e che genera “molti grandi e appariscente sulla pelle come il vaiolo“.

Così, “per un bel po’ di tempo c’è stato rari casi nelle personenormalmente giovane, che tteneva i topi come animali domesticiin altri paesi, anche se ora sembra che si possa trasmettere sessualmente, il che “è un problema perché è più difficile da rilevare”.

Il Ministero della Salute ha lanciato un’allerta sanitaria a tutte le comunità autonome dopo aver rilevato otto casi sospetti di vaiolo delle scimmie a Madrid. L’allerta, lanciata questo martedì pomeriggio, arriva dopo che il Portogallo ha confermato tre casi, ne ha altri due in attesa di conferma e altri 15 sotto inchiesta. Due giorni prima, il il Regno Unito ne aveva denunciato l’esistenza di un focolaio con sette contagiati.

Articolo precedenteGli Stati Uniti registrano la prima infezione da vaiolo delle scimmie
Articolo successivoL’Ibex 35 e il resto d’Europa hanno tagliato le posizioni dopo il nuovo incidente di Wall Street