Home Salute Monkeypox in Spagna: la salute emette un avviso dopo aver rilevato otto...

Monkeypox in Spagna: la salute emette un avviso dopo aver rilevato otto casi a Madrid

114
0

Il ministero della Salute ha lanciato un mettere in guardia al gruppo delle comunità autonome dopo aver individuato in Madrid otto casi sospetti vaiolo delle scimmie. I casi sono in attesa di conferma da parte del Centro nazionale di microbiologia (CNM), come riportato da “El País” mercoledì.

L’allerta, lanciata questo martedì pomeriggio, arriva dopo Portogallo confermare tre casi, avere altri due in attesa di conferma e altri 15 sotto inchiesta. Due giorni prima, il Il Regno Unito aveva segnalato l’esistenza di un focolaio con sette contagiati.

Il vaiolo delle scimmie è una malattia endemico del continente africano, dove vari mammiferi possono trasmetterlo all’uomo. Provoca eruzioni cutanee. Secondo l’OMS, provoca a letalità dall’1% al 10%, soprattutto tra la popolazione infantile.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato martedì di voler chiarire, con l’aiuto del Regno Unito, i casi di vaiolo delle scimmie rilevati dall’inizio di maggio, soprattutto tra i comunità gay.

rapporti sessuali tra uomini

Dal 6 maggio nel Paese sono stati rilevati sette casi di vaiolo delle scimmie, di cui quattro in persone che si identificano come “omosessuali, bisessuali o uomini che hanno rapporti sessuali con uomini”, secondo l’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA).

Vedi anche:  San Isidro 2022: Come sarà l'agricoltura del futuro?

Ad eccezione del primo caso – la persona contagiata si era recentemente recata in Nigeria, nell’Africa occidentale, dove questa malattia virale è endemica -, i pazienti sono stati infettati nel Regno Unito, sollevando timori di trasmissione nella comunità.

“Stiamo assistendo a trasmissioni tra uomini che hanno rapporti sessuali con uomini”, che sono “nuove informazioni che dobbiamo studiare adeguatamente per comprendere meglio le dinamiche” del contagio, ha affermato Ibrahima Socé Fall, vicedirettore generale dell’Oms per gli interventi di emergenza.

Un’altra responsabile dell’organizzazione, Maria Van Kerkhove, ha precisato di lavorare “a stretto contatto” con il Centro europeo per il controllo delle malattie e con l’agenzia britannica per la sicurezza sanitaria per “valuta (…) la fonte della tua infezione” e condurre un “esercizio di follow-up”.

Da parte sua, l’UKHSA sta cercando di trovare un collegamento tra i quattro casi identificati più di recente, che sembrano essere stati tutti infettati in Londra.

Vedi anche:  Farmaco Alzheimer | Questo farmaco rallenta il declino cognitivo nell'Alzheimer

Non “facilmente” diffuso

Questa malattia, causata da un virus del vaiolo trasmesso dagli animali all’uomo, si trasmette attraverso il contatto con una persona infetta o con i suoi fluidi corporei, compresa la saliva. Tuttavia, secondo l’UKHSA, il virus non si diffonde “facilmente” tra le persone, quindi il rischio per la popolazione è “basso”.

Di solito compare in Africa, non c’è trattamento per esso e guarisce da solo.

I suoi sintomi includono febbre, mal di testa, dolori muscolari, mal di schiena, linfonodi ingrossati, brividi e affaticamento.

può apparire eruzioni cutaneespesso sul viso, e si diffondono in altre parti del corpo, compresi i genitali, prima di attraversare diverse fasi, formando croste e cadendo.

L’UKHSA ha esortato gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini a essere “alla ricerca di eruzioni cutanee o lesioni insolite”

Articolo precedenteMapfre pagherà un dividendo lordo di 0,085 euro per azione
Articolo successivoQuesto è il Mate Xs 2, il cellulare pieghevole di Huawei