Home Technologia Microsoft ferma il più grande attacco DDoS della storia

Microsoft ferma il più grande attacco DDoS della storia

130
0

Microsoft ha segnalato a ottobre la mitigazione del più grande attacco Denial of Service (DDoS) rilevato sulla sua piattaforma Azure, dopo il quale altri hanno seguito, incluso quello che ritengono essere il più grande nella storia, di 3,47 terabyte al secondo (Tbps).

L’azienda tecnologica ha rilevato un attacco DDoS diretto contro un client di Azzurro situato in Asia lo scorso novembre, con un throughput di 3,47 Tbps e una velocità di 340 milioni di pacchetti al secondo.

Questo attacco distribuito ha avuto origine da 10.000 fonti e paesi in tutto il mondo, inclusi Stati Uniti, Cina, Corea del Sud, Russia, Thailandia e India, come dettagliato in una voce sul suo blog ufficiale. L’attacco è durato in totale circa 15 minuti.

Si tratta, a parere della società, del “il più grande attacco mai segnalato nella storia”, superando il precedente, rilevato anche in Azure ad ottobre 2021, che ha raggiunto picchi di traffico di 2,4 Tbps.

Vedi anche:  Apple non è più l'azienda più preziosa al mondo

A dicembre, Microsoft ha rilevato e mitigato anche altri due attacchi che hanno superato i 2,5 Tbps: uno con quattro picchi principali, la più alta è stata di 3,25 Tbps, durata più di 15 minuti; e un altro di un unico picco di 2,55 Tbps, con una durata di poco più di cinque minuti.

L’azienda sottolinea nella sua pubblicazione che la maggior parte degli attacchi rilevati nella seconda metà del 2021 sono stati di breve durata. In particolare, spicca la riduzione degli attacchi di 30 minuti o meno, dal 74 per cento del primo semestre al 57 per cento. Tuttavia, gli attacchi che sono durati più di un’ora raddoppiato da un semestre (13%) all’altro (27%).

In totale, nella seconda metà del 2021 l’azienda ha mitigato 359.713 attacchi unici contro la sua infrastruttura globale, a una media di 1.955 attacchi al giorno, il 40% in più rispetto al semestre precedente. Il 10 agosto è stato il giorno che ha registrato il maggior numero di attacchi (4.296).

Vedi anche:  Cuffie wireless Sony WH-1000XM5

Articolo precedenteUfficio analisi tecniche: PharmaMar, BBVA, Grifols, Solaria, OHLA, Meliá, Ezentis…
Articolo successivoQuanto vive un piccioncino?