Home Technologia Meta (Facebook) subisce il primo calo degli incassi della sua storia

Meta (Facebook) subisce il primo calo degli incassi della sua storia

247
0

Nell’ultimo decennio, l’attività di Facebook è cresciuta costantemente anno dopo anno, schivando molteplici scandali per disinformazione, violazione della privacy o il suo impatto sulla salute mentale dei minori. Quella serie di vittorie si è conclusa ieri. Obiettivonome con cui la casa madre che domina il mercato per social networksha annunciato ieri un calo dell’1% delle entrate per il secondo trimestre dell’anno, il primo calo da quando la società è diventata pubblica nel 2012.

Da aprile a giugno, le entrate di Meta sono state di 28,82 miliardi di dollari. D’altra parte, i profitti si sono attestati a 690 milioni, il 36% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Entrambi i risultati sono stati inferiori a quanto previsto dagli analisti di Wall Street, che già contemplavano il primo declino della società nella sua storia. Sebbene le azioni della società siano scese del 6,09% negli ultimi cinque giorni, giovedì hanno recuperato il 6,55%.

Gli scarsi risultati del proprietario di Facebook, Instagram Y WhatsApp, tra l’altro, ha molteplici spiegazioni. Da un lato, il rallentamento dell’economia dovuto all’incertezza sui mercati causata dalla guerra in Ucraina ha portato gli inserzionisti a ridurre la spesa. Questo problema ha colpito anche Google, Twitter e Snapchat, altri colossi della Silicon Valley la cui attività, come Meta, dipende dal pubblicità. “Sembra che siamo entrati a recessione economica che avrà un ampio impatto sul business della pubblicità digitale”, ha riconosciuto il co-fondatore e capo dell’azienda, Marco Zuckerberg.

Vedi anche:  La Diputació stanzia circa 70 milioni per le energie rinnovabili e la transizione verde

D’altra parte, il cambiamento nelle politiche di privacy di iPhone che consentono all’utente di dire alle app di non tracciare la propria attività ha reso i loro annunci meno efficaci. Quella battuta d’arresto ha portato Meta a ridurre le entrate pubblicitarie di $ 10 miliardi l’anno scorso.

sfide chiave

Un’altra sfida fondamentale che deve affrontare Meta è Tic toc, un fenomeno sociale di origine cinese che non ha smesso di crescere fino a diventare la sesta piattaforma più utilizzata del pianeta. Considerando questo come una minaccia, Facebook e Instagram hanno annunciato riprogettazioni delle loro app per dare sempre più priorità ai video verticali, imitando così un modello reso popolare dal loro giovane concorrente. Entrambe le reti aumenteranno anche i loro algoritmi per duplicare i contenuti consigliati agli utenti da account che non seguono, un sistema costoso su cui stanno spendendo molti soldi.

Le entrate di Meta sono diminuite per la prima volta dal 2012, ma il numero di utenti di Facebook continua ad aumentare. Nel secondo trimestre dell’anno questi sono cresciuti del 3% a 1.970 milioni, cifra che lo mantiene come il primo social network del pianeta. Le sue app combinate hanno 2,88 miliardi di utenti giornalieri, con un aumento del 4% rispetto allo scorso anno.

Vedi anche:  Il telefono Nothing arriverà sul mercato in estate

Problemi nel ‘metaverso’

Sebbene l’impero digitale di Mark Zuckerberg abbia passato anni a indagare sul realta virtualesolo lo scorso ottobre ha annunciato che avrebbe concentrato la sua attività sui cosiddetti ‘metaverso‘, un Internet immersivo più simile al mondo di video gioco che ha suscitato molte aspettative. Nel corso del secondo trimestre, la divisione Reality Labs, responsabile della costruzione di quello spazio, ha subito perdite per 2.800 milioni di dollari.

Le cattive notizie non finiscono qui. Ed è che proprio questo mercoledì la Federal Trade Commission, che dipende dal governo degli Stati Uniti, ha intentato una causa antitrust contro Meta per bloccare l’acquisto della società di realtà virtuale Within, un colpo che, se si concretizzerà, inciderà in pieno sull’azienda prevede di creare il metaverso.

Meta ora affronta un periodo di tagli per riorganizzare la propria attività e cercare di superare tutti i fronti aperti. “Spero che faremo di più con meno risorse”, ha detto Zuckerberg. Non sarà facile.

Articolo precedenteAldi ha tirato fuori il miglior gadget da cucina per gli schizzinosi (o quelli che non vogliono bruciarsi)
Articolo successivoIl Doogee D11 arriva con un’aggressiva promozione di lancio