Home Economia Merlin Properties è “buy” per BofA: alza il target price a 10,1...

Merlin Properties è “buy” per BofA: alza il target price a 10,1 euro

98
0

Sostegno da Bank of America (BofA) a Marlino Proprietà. la banca americana ha alzato il rating della società immobiliare spagnola da “Neutral” a “Buy” e ha anche migliorato il prezzo obiettivo della società a 10,1 euro per azione.

Questo aumento viene dopo la vendita degli sportelli BBVA per un valore di 2.000 milioni di euro, evidenziando il “loan to value” più basso (31% nel 2022) di tutte le società simili. “Pertanto, i maggiori oneri finanziari del settore dovrebbe avere un impatto minimo sui tuoi fondi dalle operazioni (FFO) nei prossimi tre annicome ci sarà abbastanza liquidità in bilancio per ripagare il suo debito di 745 milioni di euro in scadenza nel 2023”, sottolinea BofA, pur rilevandolo Merlin sta ora destinando più capitale al data center e agli sviluppi logistici.

E, secondo questi esperti, i prezzi delle azioni degli uffici non riflettono del tutto la fine delle obbligazioni ultra-basse, calo dei prezzi delle attività e mancanza di crescita futura degli utili. “Stimiamo prudentemente che il valore azionario dei 12 titoli di ufficio che copriamo diminuirà del 12% nel 2023-24, guidato da un aumento del rendimento di 60 punti base (al 4,1%) e la crescita degli affitti rallenterà allo 0% nel 2024 quando l’inflazione si ridurrà e le pressioni recessive prenderanno piede”, spiegano, prima di pronunciarsi “I giorni di gloria del settore immobiliare sono contati”.

Vedi anche:  Il Comitato Ibex espelle Zardoya Otis dall'Ibex Medium e Top Dividend

“L’inflazione negli Stati Uniti, la stagflazione nell’UE e la svalutazione in Cina annunciano sia la fine del partito delle obbligazioni ultra-basse sia la fine dell’ultimo decennio della compressione dei rendimenti immobiliari”, affermano, “la stagflazione si aggiungerà al dolore e danneggerà principalmente i prezzi degli uffici”.

Inoltre, BofA osserva che la crescita degli utili sarà “probabilmente debole nei prossimi due anni, appesantita dalle vendite e dai maggiori costi finanziari”. “Riteniamo che il rischio di ulteriori tagli ai dividendi dipenderà dalle misure di deleveraging, poiché la media del settore in termini di pagamento dei fondi di aggiustamento operativo (AFFO) è già al 120%”, aggiungono.

A questo punto, spiega Bank of America, “si tratta di cercare la resistenza nell’oscurità”. Per questo la banca statunitense assicura che gli attributi su cui si è concentrata per fare le ultime proiezioni, tra cui spicca il miglioramento del rating di Merlin, nel bassa leva finanziaria, ridotte esigenze di rifinanziamento, dividendi in crescita e il bassa esposizione al rischio di frammentazione dell’UE.

Vedi anche:  Perdite di petrolio tra il taglio dell'offerta russa e la paura della recessione

Lo ricordiamo Merlin Properties ha registrato un utile netto di 92,6 milioni di euro nel primo trimestre del 2022, che rappresenta un incremento del 66% rispetto allo stesso periodo del 2021, dove ha registrato un utile di 55,7 milioni di euro. I ricavi del trimestre sono saliti a 113,9 milioni di euro, in aumento di 8,6 punti rispetto a un anno fa, quando le vendite avevano raggiunto il livello di 104,9 milioni di euro.

Articolo precedenteNotizie di calciomercato, indiscrezioni: Lukaku torna all’Inter, Man United vicino a de Jong, Arsenal medico per Jesus
Articolo successivoPharmaMar pagherà un dividendo di 0,65 euro e incorpora Sandra Ortega nel Consiglio