Home Sport Manchester City vs Liverpool: come João Cancelo, Trent Alexander-Arnold stanno ridefinendo la...

Manchester City vs Liverpool: come João Cancelo, Trent Alexander-Arnold stanno ridefinendo la posizione di terzino

68
0

Lo scontro di domenica tra Manchester City e Liverpool è grande quanto le partite della partita inglese. Potrebbero esserci ancora sette partite da giocare nella corsa al titolo dopo, ma chi vince potrebbe non solo prendere un vantaggio che non può essere assalito (non è oltre i regni dell’immaginazione che entrambe le squadre vincono dopo le partite di questo fine settimana), ma rovina lo slancio dietro quella che potrebbe essere una delle più grandi stagioni della storia del calcio.

Per il Manchester City il premio del triplete (Premier League, FA Cup e Champions League) è a portata di mano. Il Liverpool, nel frattempo, ha la possibilità di migliorare il successo del Manchester United 1999, aggiungendo tutti quei trofei sopra alla Coppa EFL per una quadrupla corona senza precedenti. Poi c’è la semifinale di FA Cup tra loro; un girone di Champions League che sembra avvicinare inesorabilmente questi due. Questo potrebbe essere il primo atto di una delle grandi battaglie di fine stagione che il gioco europeo ha visto.

E tutto questo poteva essere deciso dai giocatori che fino a poco tempo fa erano i meno glamour in campo. Fin dal primo giorno i giovani calciano il pallone in campo, gravitano per essere gli attaccanti superstar, i centrocampisti che riescono a gestire il gioco o, nel caso dei bambini più esoterici, i portieri su cui si accumula tutta la pressione. Nessuno vuole essere nascosto come terzino però. Sono i difensori che in realtà non fermano i gol e gli attaccanti ausiliari i cui contributi volano bene sotto il radar. La leggenda brasiliana Roberto Carlos è stata l’eccezione che ha dimostrato la regola, e solo nel 2017 c’era un diffuso sconcerto all’idea che Pep Guardiola stesse spendendo 100 milioni di sterline per i terzini.

Vedi anche:  Il Manchester United lotta per "mantenere alto il livello di energia" per Ralf Rangnick prima dell'arrivo di Erik ten Hag

Desideri una copertura ancora maggiore del gioco mondiale? Ascolta sotto e segui ¡Qué Golazo! Un podcast di calcio quotidiano della CBS dove ti portiamo oltre il campo e in giro per il mondo per commenti, anteprime, riepiloghi e altro ancora.

Come domenica, tuttavia, ci saranno pochi giocatori preziosi coinvolti nel procedimento come il quartetto di Kyle Walker, Andrew Robertson, Joao Cancelo e Trent Alexander-Arnold. Questi ultimi due in particolare sono tra i calciatori più magnificamente esoterici della Premier League. Su base settimanale stanno rivoluzionando la loro posizione e guadagnandosi il tipo di titoli brillanti che il leggendario terzino sinistro del Manchester United Denis Irwin avrebbe potuto solo sognare.

In effetti, Alexander-Arnold è tra i giocatori più attentamente esaminati nel calcio inglese, in particolare quando arrivano le pause per le nazionali. Apparentemente è un enigma troppo sconcertante per essere risolto nel tempo limitato che Gareth Southgate ottiene con la sua squadra. Per quanto ci provi, non può imbottigliare fulmini come ha fatto Jurgen Klopp. Nessuno ha bisogno di ricordare quanto sia devastante il terzino destro del Liverpool sul piede anteriore, ma forse vale la pena fare un passo indietro e apprezzare la scala.

Vedi anche:  Real Madrid vs Manchester City: dove si colloca questa rimonta in Champions League tra le più grandi della storia?

Secondo il modello di assist previsti (xA) di STATS Perform, che valuta la probabilità che qualsiasi passaggio si concluda con un assist, Mohamed Salah e Bruno Fernandes sono due dei primi tre giocatori creativi della Premier League con rispettivamente 5,61 e 6 xA al loro nome . Ad aprire la strada è Alexander-Arnold a 10.86, un numero simile alla produzione creativa di Fernandes con Heung-min Son in testa. Questa è roba di deformazione del grafico.

TruMedia

La cosa spaventosa è che il suo repertorio è ancora in espansione. Negli anni passati, Alexander-Arnold tendeva a creare la maggior parte delle sue occasioni dall’esterno sulla fascia destra, sfrecciando in cross di infallibile precisione dall’altezza dell’area di rigore o guidando sulla linea di fondo per un taglio. Può ancora creare da lì, ma in questa stagione lo ha visto creare più opportunità dagli spazi interni, il tipo di punto a 10 yard dall’angolo destro dell’area che lo ha visto fornire assist contro Burnley e Chelsea. Il tipo di punto, per inciso, da cui potresti vedere il trequartista del City, Kevin De Bruyne, che esegue il ping delle palle.

Alexander-Arnold non è proprio l’ala della vecchia scuola che si traveste da terzino che era tornato nell’ultima campagna di vittoria del titolo del Liverpool, ma invece, beh, è ​​piuttosto difficile mettere un’etichetta su ciò che fa quando ci sono così pochi altri che lo fanno . Tuttavia, se dovessi trovare qualcuno al mondo che probabilmente si avvicina, è il terzino che sarà dall’altra parte del campo domenica. Cancelo del City è tra i pochi paragonabili, anche se non certo uguali, in termini di posizionamento.

Il nazionale portoghese ha avuto un inizio di vita irregolare in Inghilterra dopo la sua partenza dalla Juventus nel 2019. “Ci sono state complicazioni con l’allenatore, sul modo in cui giocava la squadra”, ha detto a febbraio, dopo aver firmato un nuovo contratto fino al 2027. “Alla Juventus avevo un modo diverso di giocare, volevo godermi il calcio e divertirmi a giocare. Era una mia responsabilità più che dell’allenatore, è stata colpa mia. Ho recuperato con la voglia di vincere nella vita e nel calcio”.

I giocatori tendono a spiegare le fluttuazioni di forma attraverso tali intangibili, ma i cambiamenti che hanno reso Cancelo uno dei migliori giocatori al mondo nella sua posizione sono estremamente tangibili. Il nazionale portoghese è andato avanti e indietro, giocando un ruolo ultra ristretto in questa stagione, il che significa che su una mappa del City Pass la sua posizione media è all’interno del suo difensore centrale Ruben Dias.

In una formazione che spesso si trasforma in un 3-2-5 in fase offensiva, Cancelo siede accanto a Rodri a centrocampo mentre il giocatore ha incaricato di mantenere la palla in movimento attraverso i possedimenti offensivi, cercando di sondare tra le linee e infilare i compagni di squadra. Funziona più come trequartista di centrocampo che come terzino tradizionale ed è da notare che sta tentando molte meno prese in questa stagione rispetto a quando è arrivato per la prima volta al City. Nel 2019-2020 il 3,8% dei suoi carry lo vedrebbe coinvolto in uno contro uno con un difensore, quella percentuale è ora scesa al 2,7%. Nel frattempo sta tirando a un livello quasi inimmaginabile per un terzino di dieci anni fa. Il suo 2,19 per 90 minuti in Premier League è lo stesso di Ollie Watkins, leggermente superiore a Raul Jimenez e 0,07 migliore di Romelu Lukaku.

Questi non sono esattamente look di alta qualità. In effetti, per la maggior parte delle squadre potresti criticare Cancelo per aver sprecato buone posizioni con una serie di tiri di basso valore. Eppure, per il City, questi sforzi a lungo raggio hanno uno scopo diverso. I difensori non possono semplicemente sedersi e dare a Cancelo il tempo e lo spazio per scegliere il suo tiro – ha dimostrato contro il Newcastle in questa stagione che può davvero colpirli – ma nel momento in cui escono per difenderlo si apre spazio dietro a scivolare in un finisher più mortale.

TruMedia

Cancelo è ultra versatile. Anche se probabilmente giocherà questo ruolo nascosto contro il Liverpool, martedì in Champions League, con Walker assente per squalifica, è tornato alla sua fascia precedente sulla destra, dando all’Atletico Madrid ogni sorta di mal di testa con il suo posizionamento vario. Un momento avrebbe allungato il gioco sulla linea di fondo, il successivo si sarebbe spostato all’interno del campo per fornire cross frustati dal suo piede sinistro. Il suo approccio non è stato privo di rischi e dopo aver iniziato cercando di attaccare il terzino sinistro ausiliario Nathan Ake, gli ospiti sono presto passati a contrattaccare nello spazio che il terzino destro si era lasciato alle spalle.

Ciò indica l’altro modo in cui questi due potrebbero influenzare la partita di sabato, cosa fanno senza palla. L’ultima volta che questi due si sono incontrati, Cancelo ha giocato un ruolo di terzino sinistro più ortodosso, ma ciò non gli ha impedito di farsi girare da Mohamed Salah con una facilità devastante nella preparazione di entrambi i gol dell’egiziano. È stato superato da Diogo Jota, battuto al contrasto da Sadio Mane e dribblato in più di quelle due occasioni solo da Salah.

Le metriche difensive non sono sempre un indicatore perfetto delle qualità di un giocatore senza palla, ma è da notare che quando i giocatori hanno dribblato a Cancelo in questa stagione, lo hanno superato il più delle volte. Le 36 occasioni in cui è stato battuto dagli avversari che gli correvano addosso sono le 22 in più in Premier League in questa stagione ed è piuttosto alto per un terzino.

Certo, le domande poste alla difesa di Cancelo non sono nulla in confronto a quelle poste ad Alexander-Arnold, quelle verso cui Jurgen Klopp è sempre più ostile. “Se qualcuno dice che Trent non può difendersi, dovrebbe venire da me e io lo abbatterò”, ha detto il mese scorso. “Non riesco più a sentirlo. Non so cosa deve fare il ragazzo.” Quei commenti sono arrivati ​​​​dopo una vittoria contro l’Arsenal, dove il terzino destro ha lottato all’inizio per contenere un vivace Gabriel Martinelli, ma è cresciuto nella competizione. Quel gioco potrebbe raccontare la storia della traiettoria di carriera di Alexander-Arnold come difensore.

Non è eccezionale, ma sta migliorando. In questa stagione nessun giocatore ha effettuato più intercettazioni in Premier League per il Liverpool di Alexander-Arnold. Curiosamente, queste intercettazioni non sono così in alto come si potrebbe immaginare per un terzino così offensivo ed è in realtà Cancelo a guidare la Premier League nelle intercettazioni nella metà campo avversaria. Nel frattempo, deve ancora commettere nessuno dei grandi errori che sono stati così spesso tenuti contro di lui negli anni passati. Sebbene gli errori che portano a tiri e gol non siano sempre la metrica ideale per giudicare la difesa di qualcuno, è oggettivamente un segnale positivo se un giocatore che ha realizzato tre dei primi e due dei secondi la scorsa stagione non si è ancora registrato in nessuna delle due categorie questa volta .

In particolare, il tasso di successo del duello aereo di Alexander-Arnold è salito alle stelle dal 23% della scorsa stagione al 53% in questa campagna. Come tanto a che fare con il Liverpool e la difesa, potrebbe benissimo essere che Alexander-Arnold stia beneficiando di nuovo della presenza di Virgil van Dijk al suo fianco, un giocatore dominante che può affrontare le battaglie di testa più complicate, ma non è così Klopp afferma che la sua difesa è una coincidenza.

Dopotutto, anche se credi che sia Alexander-Arnold che Cancelo siano negativi difensivi, sono così positivi dall’altra parte del campo che è molto meglio mitigare i rischi piuttosto che non selezionarli. Quindi, ad esempio, il centrocampo più cauto del Liverpool. Nel 90 percento o più delle partite, queste due squadre giocano i limiti di off ball dei loro terzini sono comunque irrilevanti.

Questo è forse ciò che rende la domenica così affascinante. È una di quelle rare occasioni in cui nascondere semplicemente un anello debole in campo potrebbe semplicemente invitare pressione altrove. È più probabile che Alexander-Arnold e Cancelo siano vincitori della partita per Klopp e Guardiola rispetto ai giocatori che costano loro un risultato, ma questa partita metterà alla prova se hanno il coraggio difensivo per eguagliare la loro uscita offensiva stellare.

Articolo precedenteTottenham vs. Aston Villa pronostici, quote, linea: l’esperto rivela le scelte della Premier League inglese 2022 per il 9 aprile
Articolo successivoIl rimbalzo dei mercati azionari è finito? Ibex, Dax e l’S&P 500 sotto la lente d’ingrandimento delle classifiche