Home Sport Manchester City e Liverpool preparano la scena per la lotta per il...

Manchester City e Liverpool preparano la scena per la lotta per il titolo all’Etihad poiché entrambi ottengono vittorie in Premier League

80
0

Il terreno è pronto per una partita potenzialmente decisiva nella corsa al titolo della Premier League la prossima settimana, quando Manchester City e Liverpool sono tornati entrambi in Premier League con vittorie prima del loro incontro all’Etihad Stadium la prossima settimana.

Il Liverpool è balzato brevemente al primo posto con una vittoria per 2-0 ispirata a Diogo Jota sul Watford, ma non ci è voluto molto perché il Manchester City si assicurasse il primo posto a Turf Moor, dove Ilkay Gundogan e Kevin De Bruyne hanno segnato nei primi 25 minuti . La vetta della classifica della Premier League ha chiuso la giornata come era iniziata con la squadra di Pep Guardiola a un solo punto di vantaggio.

Per entrambe le squadre c’è la piccola questione di una gara di andata dei quarti di finale di Champions League da negoziare prima dell’incontro di domenica, ma che promette di essere un momento significativo nella corsa al titolo. Ci sarebbe ancora abbastanza tempo per entrambe le squadre per colmare il divario che potrebbe emergere dal loro incontro all’Etihad, ma tale è il ritmo spietato che entrambe queste squadre stanno facendo che sembra assolutamente possibile che possano vincere nelle sette partite che seguono .

Certamente il recente track record del Liverpool suggerisce che non ci sono sconfitte in vista, la loro vittoria all’inizio della giornata è stata la decima consecutiva in campionato. La squadra di Jurgen Klopp è stata costretta a lavorare sodo per la vittoria contro gli ospiti di Roy Hodgson, infatti Juraj Kucka o Joao Pedro hanno sfruttato al meglio le occasioni presentabili su entrambe le squadre dell’intervallo, il Watford potrebbe essersi ritrovato a tornare a casa con un punto fondamentale nel tentativo di evitare La caduta.

Vedi anche:  Benfica vs Liverpool quote, scelte, come guardare, live streaming: 5 aprile 2022 pronostico UEFA Champions League

Alla fine, tuttavia, Jota ha mostrato una qualità predatoria che mancava agli Hornets quando ha portato il Liverpool in vantaggio con il suo quarto gol di testa della stagione, non male per un attaccante di 5 piedi 8 pollici. Infilandosi nel divario tra il terzino destro Kiko Femenia e Christian Kabasele, l’attaccante portoghese è stato pronto a lanciare un ottimo cross di Joe Gomez, che era stato incaricato di riempire sulla fascia destra del Liverpool con Trent Alexander-Arnold ritenuto abbastanza in forma per un posto in panchina dopo aver saltato il dovere dell’Inghilterra.

Jota ha anche pareggiato l’unico salvataggio della partita di Ben Foster nel primo tempo, il portiere ospite si è reso abbastanza grande da bloccare l’istantanea quando la palla si è rotta all’attaccante del Liverpool in area. Per la maggior parte, tuttavia, i padroni di casa sono stati costretti a lavorare sodo da una squadra del Watford che sembrava notevolmente migliorata dalla plebaglia disorganizzata che era stata schiacciata 5-0 dai Reds all’inizio di questa stagione. Con Leeds e Brentford che verranno a Vicarage Road nelle prossime due partite, Roy Hodgson crederà di avere una possibilità di mantenere la sua squadra in Premier League.

Gli Hornets sembravano in grado di segnare un punto con un’accusa in ritardo con il passare del tempo, ma un Liverpool sempre più nervoso ha ricevuto un modo per segnare i punti all’89 ° minuto. Il VAR ha notato Kucka alle prese con Jota all’angolo, trascinando l’attaccante a terra per dare a Fabinho la possibilità di assicurarsi i punti. Un tiro fermo nell’angolo alto lo ha portato a 24 rigori segnati e uno sbagliato in carriera e ha assicurato che il Liverpool fosse in cima alla classifica, anche se solo per un momento.

Vedi anche:  Il Liverpool raggiunge la finale di Champions League nel modo più duro, sopravvive allo spavento iniziale al Villarreal per vincere la gara di ritorno

Solo per gli standard che il Liverpool ha stabilito il City potrebbe essere accusato di vacillare – hanno perso solo sette punti dall’inizio di novembre – e hanno mostrato piccoli preziosi segni di nervi che li hanno portati via a Burnley. De Bruyne ha aperto le marcature con poco più di quattro minuti sul cronometro, tirando al volo con decisione nell’angolo più lontano dopo che Raheem Sterling lo aveva tirato su un chip Rodri.

Sterling avrebbe ottenuto il suo secondo assist subito dopo, guidando verso la linea di fondo per tagliare per Ilkay Gundogan per segnare il suo 51esimo gol in Premier League. Il City avrebbe potuto averne di più – Gabriel Jesus ha colpito il palo nella seconda metà – ma sembravano ugualmente preoccupati di preservare le proprie energie per i compiti che li aspettavano. Non sono solo i due incontri con il Liverpool (le due squadre si affrontano nella semifinale di FA Cup la settimana successiva), ma i quarti di finale europei con l’Atletico Madrid che tagliano in due quelle partite. Con così tanti giochi vitali avanti nella loro caccia all’argenteria su più fronti.

Articolo precedenteIl vaccino contro il covid può dare sintomi mestruali negli uomini trans
Articolo successivoI partiti e le comunità sono impazienti per la rimozione delle mascherine