Home Moda e bellezza Made si evolve in piattaforma multimarca

Made si evolve in piattaforma multimarca

109
0

Venditore di mobili online britannico Fatto ha raggiunto l’aumento del fatturato del 50 % lo scorso anno e ha anche guadagnato quote di mercato. Per crescere ulteriormente, l’attenzione si sposta su marchi pi√Ļ esterni e consegne pi√Ļ rapide.

Le perdite crescono rapidamente

Il fatturato √® stato di 372 milioni di sterline britanniche (450 milioni di euro), grazie al 25% in pi√Ļ di clienti attivi (1,3 milioni di utenti attivi), al 44% di acquisti ripetuti e ad una crescita dell’8% del valore medio degli ordini. Il nuovo CO Nicola Thompson attribuisce gli eccellenti risultati alla comprensione senza precedenti che l’azienda ha della sua base di clienti e afferma che sta facendo progressi in tutti i domini strategici importanti.

Ci√≤ che Thompson, in precedenza CEO ad interim, ma ora nominato permanentemente al ruolo di CEO, ha scelto di non menzionare √® che le perdite stanno aumentando allo stesso tempo. L’utile lordo rettificato si √® concluso con una perdita di 14,3 milioni di sterline britanniche (17 milioni di euro), pi√Ļ del doppio della perdita dell’anno precedente. Le perdite ante imposte erano pi√Ļ del doppio rispetto al 2020 e ammontavano a 31,4 milioni di sterline (38 milioni di euro). L’IPO dello scorso anno ha causato costi per 6,4 milioni di euro, mentre l’aumento dei costi di trasporto e le interruzioni della catena di approvvigionamento hanno comportato costi aggiuntivi nell’ultimo trimestre.

Vedi anche:  la gonna con effetto perizoma

Piattaforma curata

Per il futuro, Made vuole concentrarsi su una gamma di prodotti pi√Ļ ampia, motivo per cui l’azienda sta testando un “mercato curato” che includa anche marchi di terze parti. In questo modo, l’e-tailer vuole aumentare l’offerta quest’anno da 9.500 a 11.500 SKU. Quest’anno seguiranno anche investimenti logistici nella capacit√† di magazzino, in modo che il lead time medio nella prima met√† dell’anno possa scendere a 3-4 settimane.

Tali investimenti diventeranno ancora pi√Ļ importanti, poich√© il 2022 √® iniziato con una domanda debole. Made presuppone quindi una crescita del fatturato dal 25 al 35 % per l’intero anno, principalmente a causa di un secondo semestre migliore. L’utile lordo finirebbe in positivo, tra i cinque ei quindici milioni di sterline.

Articolo precedenteLa catena di bubble tea Gong Cha aprirà dieci negozi belgi
Articolo successivoCapogruppo MediaMarkt: “Abbiamo superato questo test acido”