Home Moda e bellezza Made.com subisce ritardi

Made.com subisce ritardi

71
0

Poiché le fabbriche sono chiuse a causa di Covid e il trasporto è in ritardo, marchio di mobili Made.com ha perso molte entrate negli ultimi mesi e quindi non soddisferà le sue aspettative quest’anno.

Le consegne non arriveranno prima del nuovo anno

I guasti nella catena di approvvigionamento globale sono peggiorati negli ultimi mesi: la pandemia di coronavirus ha prima causato ritardi nel trasporto marittimo e nella produzione, poi l’afflusso improvviso ha causato il blocco delle navi nei porti. Nel frattempo, una nuova ondata di Covid sta nuovamente portando alla chiusura degli stabilimenti, mentre i picchi dei prezzi dell’energia e del carburante stanno ulteriormente complicando sia la produzione che i trasporti.

Il rivenditore di mobili Made.com sta iniziando a sentire la tensione. Sebbene la domanda di prodotti per interni rimanga forte, i ritardi nelle consegne non possono farcela. Sia i tempi di nuove scorte che le consegne ai clienti stanno subendo ritardi. Inoltre, gli stabilimenti del brand in Vietnam sono chiusi da tempo a causa del Covid.

Vedi anche:  Questo è l'hotel con la valutazione peggiore di tutta Barcellona: "Abbiamo dormito tra gli insetti"

Investire in magazzino e logistica

Secondo The Guardian, Made.com non soddisferà le aspettative per quest’anno, ritardando fino a 45 milioni di sterline britanniche (circa 53 milioni di euro) di ricavi attesi fino al prossimo anno. Di conseguenza, il rivenditore sta abbassando le sue previsioni di vendita da 410 milioni a 375 milioni di sterline. Le difficoltà di consegna incidono anche sui profitti. Tuttavia, l’azienda prevede di avere un aumento delle vendite del 40% nel 2021.

Preparandosi per il futuro, il rivenditore di mobili sta accumulando più scorte. L’azienda sta inoltre investendo nel magazzino e nella logistica per garantire che possa consegnare gli articoli ai consumatori molto più velocemente dal 2022 in poi. “Inoltre, la fornitura di merci dal Vietnam è ora tornata a livelli prossimi alla normalità”, afferma Made in modo rassicurante.

Vedi anche:  Come pulire le vecchie monete senza danneggiarle
Articolo precedenteAttacco informatico all’Ikea
Articolo successivoParti per un viaggio su strada attraverso il catalogo di Ikea