Home Economia Lo Ibex inizia la grande settimana di risultati piatti in Spagna, Europa,...

Lo Ibex inizia la grande settimana di risultati piatti in Spagna, Europa, Stati Uniti e Fed

243
0

I mercati azionari affrontano l’ultima settimana di un mese di luglio da batticuore e si preparano ai fuochi d’artificio finali, poiché i prossimi cinque giorni sono ricchi di riferimenti economici e macroeconomici di enorme rilevanza per i mercati. Senza dubbio, il momento clou è la decisione di politica monetaria della Federal Reserve statunitense (Fed), mercoledì, ma il resto dei giorni ha il potenziale per causare una grande volatilità. L’Ibex ha iniziato la settimana con incrementi marginali a 8.044.800 punti.

Nelle prime battute della sessione, Solaria (+1,39%), Telefónica (+1,25%), CaixaBank (+1,10%) e Sacyr (+1,05%) sono i valori che salgono di più. Repsol (-1,75%), PharmaMar (-1,16%) e Grifols (-1,06%), i valori che sono caduti di più

Questo lunedì, che è una semi-vacanza in Spagna, è iniziato con la notizia che Telefónica (+1,6%) ha venduto il 45% della sua fibra a Vauban e Crédit Agricole per raggiungere la Spagna rurale, che si aggiunge al bombardamento del fine settimana della storica unione di Orange e MásMóvil, che hanno formato il secondo operatore in Spagna, del valore di 18.600 milioni di euro.

Vedi anche:  Tre potenziali rischi per i mercati dopo lo scoppio della guerra

Inoltre, abbiamo conosciuto i risultati di Almirall (-2%). Il Il farmaceutico ha guadagnato 27,3 milioni di euro nel primo semestre, e ha lasciato il terreno negativoda gennaio a giugno 2021 ha registrato 42,8 milioni di perdite.

Guardando a martedì e oltre, in Europa e seguendo la chiave macroeconomica, l’IPC preliminare di luglio e il PIL del secondo trimestre, entrambi dell’eurozona, condivideranno i riflettori con i sondaggi IFO sul sentimento delle imprese per luglio in Germania e con la crescita dati provenienti da diversi paesi, come Spagna, Italia, Germania e Francia.

Negli Stati Uniti, oltre alla Fed, avrà particolare rilevanza l’anticipo del PIL del secondo trimestre; mentre, nella regione Asia-Pacifico, i mercati avranno riferimenti notevoli, come le vendite al dettaglio e il tasso di disoccupazione che sarà annunciato in Giappone.

Infine, in termini di business, la stagione dei risultati aumenterà di intensità e molte aziende annunceranno l’evoluzione dei propri dati contabili. Tra questi, Iberdrola, Aena, Indra, Endesa, Telefónica, Repsol, Santander, Naturgy, Acerinox, Cellnex, ArcelorMittal, BBVA, CaixaBank, Amadeus, Danone, Puma, Renault, General Motors, Coca-Cola, Ford, Meta, Merck, Pfizer, Amazon, Exxon Mobil, Microsoft o Alphabet.

Vedi anche:  L'inflazione pesa pesantemente sui margini del Gruppo Colruyt

Articolo precedenteCome eliminare un account Instagram
Articolo successivoCadute diffuse in Asia, con il Nikkei in testa