Home Economia Lo Ibex e l’Europa prolungano il rimbalzo senza perdere di vista Ucraina...

Lo Ibex e l’Europa prolungano il rimbalzo senza perdere di vista Ucraina e Fed

101
0

Il IBEX 35 e i mercati azionari europei allungheranno il rimbalzo di martedì dopo il crollo di lunedì. Il selettivo spagnolo ha chiuso in positivo, ma rimane ancora al di sotto dei livelli della scorsa settimana e al di sotto della sua resistenza di breve termine. Gli anticipi selettivi spagnoli a 1%, fino a 8.568 punti.

Il sentimento continua ad essere alimentato correnti incrociate di eventi sul confine ucraino-russocosì come per il messaggio che emerge dal riunione di politica monetaria della Federal Reserve statunitense (Fed) questo mercoledì, con i mercati europei già chiusi.

In termini generali, si prevede una risposta più aggressiva da parte della banca centrale statunitense per contenere l’inflazione, indicando la strada da seguire per il resto dell’anno, a partire da un rialzo dei tassi a marzo.

Questo mercoledì, i mercati finiranno anche di digerire le previsioni del Fondo Monetario Internazionale (FMI), che martedì ha tagliato le sue previsioni di crescita per l’economia mondiale fino al 4,4% dal precedente 4,9%, mentre alza leggermente la stima per il 2023 al 3,8% dal precedente 3,6% anticipato ad ottobre.

Vedi anche:  Sabadell: HSBC consiglia di acquistare con un obiettivo di aumento di 0,85 euro

Quindi, tutto può accadere a breve termine. “Dobbiamo essere preparati per la massima volatilità oggi e nei prossimi giorni. Possiamo vedere forti rialzi e ribassi nello stesso giorno senza che nulla cambi. L’importante è che Wall Street non perde i minimi di lunedì”, ha sottolineato José María Rodríguez, analista di ‘Bolsamanía’.

Per quanto riguarda lo stambecco, “ci stiamo avvicinando alla base del laterale, per definizione appoggio”, avverte l’analista, che indica che “nonostante quanto stiano calando sui mercati, siamo ancora lontani dalla base, a circa 8.100 punti”.

“In alto, sul lato della resistenza, abbiamo il gap ribassista a fine novembre che non è stata ancora chiusa (è stata riempita) a 8.841 punti e poi c’è la parte alta del fianco a circa 9.100 punti”, conclude l’esperto.

RISULTATI AZIENDALI

L’altro motore dei mercati, sebbene oscurato dalla macro e dalla geopolitica, sono i risultati economici. Negli Stati Uniti, ieri il Conti Microsoft dopo la chiusura del mercato statunitense, che ha presentato nel trimestre un utile netto di 18.800 milioni di dollari, pari a un utile per azione (EPS) di 2,48 dollari, cifra che è stata superiore ai 2,36 dollari previsti dal consenso. Il prezzo ha finito per invertire il mercato ‘after hours’ di Wall Street dopo una prima reazione negativa e ha lasciato rialzi di oltre l’1%.

Vedi anche:  Wall Street chiude con un leggero rimbalzo dopo i dati sull'occupazione di marzo

Questo mercoledì e giovedì si confesseranno davanti al mercato Tesla, Intel Y Manzana. Sempre giovedì, in Spagna, annuncerà i suoi risultati economici Banca Sabadell; e venerdì lo farà caixabank.

ASIA E ALTRI MERCATI

Per quanto riguarda la borse asiatichehanno scambiato con segno misto, oscillando tra guadagni e perdite marginali, in una seduta tranquilla dopo i ribassi di martedì nei mercati azionari di questo continente.

Il prezzi del petrolio sono praticamente piatti, con un barile tipo Brent a $ 88,18 e il West Texas a $ 85,49.

Il oncia d’oro E’ scambiato a 1.847 dollari, con leggeri cali dello 0,2% e l’argento lo fa con un calo dello 0,5%, a 23,76 dollari.

Il euro/dollaro è piatto a $ 1,13.

Il bitcoin scambia l’1,5% in più a $ 37.500

Articolo precedenteMicrosoft chiude timidi rialzi negli ‘after hours’ e vince 18.800 milioni
Articolo successivoL’Asia si chiude con segno misto, in una giornata di stallo davanti alla Fed