Home Economia L’inflazione in Giappone è salita del 2,2% a giugno ed è tre...

L’inflazione in Giappone è salita del 2,2% a giugno ed è tre mesi al di sopra dell’obiettivo della BoJ

78
0

Tenuto il CPI del Giappone al di sopra dell’obiettivo del 2% fissato dalla banca centrale per il terzo mese consecutivo a giugnopoiché l’economia ha dovuto affrontare la pressione degli alti prezzi globali delle materie prime che hanno fatto aumentare il costo delle importazioni del paese.

L’indice dei prezzi al consumo di base per l’intero paese, che esclude i costi volatili del cibo fresco ma include i costi energetici, in aumento del 2,2% a giugno rispetto a un anno prima, secondo i dati del governo.

I dati, che corrispondevano alla previsione mediana del mercato, significavano che l’inflazione è rimasta al di sopra dell’obiettivo del 2% della Banca del Giappone per il terzo mese consecutivo. Si tratta di un dato che segue gli incrementi del 2,1% registrati a maggio e aprile.

Vedi anche:  I nuovi acquirenti Metro/Makro Belgio preoccupano il personale

La lettura dell’IPC che elimina i costi volatili di cibo e carburante, è aumentato dell’1,0% a giugno rispetto all’anno precedente, che rappresenta l’incremento maggiore da febbraio 2016.

L’aumento dei prezzi del carburante e dei generi alimentari, in parte imputato all’invasione russa dell’Ucraina e al forte indebolimento dello yen che sta gonfiando i costi di importazione, dovrebbero sostenere l’inflazione di fondo tra i consumatori giapponesi. al di sopra dell’obiettivo della Banca del Giappone per la maggior parte di quest’anno, secondo gli analisti.

Articolo precedenteFranco Baresi compie un viaggio nella memoria per celebrare la divisa tutta bianca del Milan ispirata a sette titoli UCL
Articolo successivoIl Nikkei chiude moderatamente al rialzo dopo che i dati CPI e il resto dell’Asia sono contrastanti