Home Economia L’Ibex 35 recupera dopo aver testato gli 8.400 potenziati da Arcelor, Repsol...

L’Ibex 35 recupera dopo aver testato gli 8.400 potenziati da Arcelor, Repsol e Iberdrola

70
0

Dopo essere sceso dello 0,9% lunedì e dell’1,58% ieri, il IBEX 35 ha continuato a soffrire questo mercoledì, ma ora si riprende dopo aver segnato un minimo di 8.345 numeri interi (+0,4%; 8.477 punti). Anche il resto dei mercati europei sta provando a rimbalzare dopo i ribassi dell’ultima giornata, anche se lo scenario è piuttosto volatile. Questo, dopo il crollo di martedì a Wall Streetdove si sono registrate perdite del 2,38% per il Dow, del 2,8% per l’S&P e quasi il 4% per il Nasdaq.

In Asia è stata vissuta una giornata dal segno misto, anche se con predominanza di numeri rossi. Ed è che c’è nervosismo nelle borse per vari motivi, ma soprattutto per il timore della durezza dei piani delle banche centrali, a cominciare dalla Fede questo sta diventando più che chiaro in queste ultime battute di aprile.

All’interno dello Ibex, le cascate dentro Aenadopo pubblicare i risultatiseguito da Grifols e Santanderche continua a soffrire dopo la sua grossa correzione presentando risultati che non sono piaciuti al consenso.

Iberdrola e REEche cosa sono stati anche annunciati i conti, posizioni avanzate. l’elettrico ha guadagnato 1.058 milioni nel primo trimestre e ha ratificato obiettivi nonostante il calo dei suoi profitti in Spagna. Sul lato più positivo dell’Ibex, ArcelorMittal e Acerinox stanno recuperando terreno dopo le scarse prestazioni degli ultimi giorni.

Vedi anche:  Ufficio analisi tecniche: Audax, Sacyr, Mapfre, Línea Directa, Xpeng, Alibaba, Tesla...

Al di fuori della Spagna hanno pubblicato i risultati Banca tedesca (hai aggiunto il tuo settimo trimestre consecutivo di benefici e avverte della crescente pressione sui costi), Credit Suisse o Lloyd. Negli Stati Uniti, oggi conosceremo le cifre di Obbiettivo.

Dopo la chiusura di Wall Street, hanno pubblicato i loro risultati Alfabeto e Microsoft. Il primo scende del 3% in pre-apertura dopo aver guadagnato l’8% in meno nel trimestre. Il secondo Ha soddisfatto le aspettative ed è in forte aumento dopo aver guadagnato 16,7 miliardi fino a marzo.

A livello macro, pochi riferimenti questo mercoledì. Il mercato attenderà diverse apparizioni del presidente della Banca centrale europea (BCE), Cristina Lagarde.

Per quanto riguarda la guerra in Ucraina, la cosa più rilevante è l’annuncio Russia, che ha tagliato il gas a Polonia e Bulgaria. Mosca sta tenendo fede alla sua minaccia di interrompere il flusso di gas ai paesi che rifiutano la richiesta del presidente Vladimir Putin di pagare il carburante in rubli. L’Unione Europea (UE) ha rifiutato la mossa in linea di principio, ma quando i termini di pagamento iniziano a scadere, i governi di tutta Europa devono decidere se accettare i termini di Putin o perdere forniture cruciali e affrontare la prospettiva di un razionamento energetico. Prezzi del gas in Europa Sono saliti al 17%.

Vedi anche:  Fitch: "L'invasione dell'Ucraina ritarderà la ripresa delle compagnie aeree europee"

IL FUTURO DELLO IBEX SI FA OSCURO?

L’Ibex ha testato questa mattina il supporto di 8.400 punti. E nonostante lo abbia perso dopo essere sceso dell’1%, è riuscito a recuperare posizioni.

“Se perde questi prezzi nelle prossime sessioni, è molto probabile che possiamo vedere alcuni scendono al livello di 8.200 punti“avverte César Nuez, analista di Bolsamanía e capo di Trader Watch.

Nuez avverte che se lo Ibex non riesce a mantenere quei prezzi, potremmo vederlo come copre il gap rialzista che è stato lasciato il 9 a 7.783 punti.

ALTRI MERCATI

L’euro viene scambiato a 1,06 dollari (-0,33%) e segna il minimo da cinque anni nei confronti del biglietto verde. Il petrolio è salito dello 0,2%, con il Brent a $ 105,23 e il West Texas a $ 101,96.

L’oro scende leggermente ($ 1.898) e l’argento avanza dello 0,6% ($ 23,68).

Bitcoin è in rialzo dell’1,8% dopo gli ultimi ribassi ($ 38.945), così come Ethereum ($ 2.883).

Il rendimento dell’obbligazione americana a 10 anni sale al 2,774% e quello dell’obbligazione spagnola a 10 anni sale all’1,808%.

Articolo precedenteI modi migliori per pulire il parquet in modo facile e veloce: tre formule infallibili
Articolo successivoBoeing perde 1.242 milioni nel trimestre, più del previsto dal consenso