Home Economia L’Ibex 35 perde i supporti chiave (al minimo) chiedendo il tempo

L’Ibex 35 perde i supporti chiave (al minimo) chiedendo il tempo

59
0

In assenza della chiusura della candela settimanale questo venerdì, la verità è che le sensazioni non possono essere peggiori. Lo Ibex ha chiuso, anche se di poco, al di sotto della zona di controllo che presentava a 8.050-8.080 punti.

Analisi tecnica
ABBANDONO DI SOSTEGNO
ABBANDONO DI SOSTEGNO

Breve termine

Medio termine

Lungo termine

Se ricordi questo mercoledì abbiamo spiegato perché gli 8.050-8.080 punti erano così importanti. E il motivo non è altro che il fatto che detta fascia di prezzo corrisponde Minimi di dicembre e febbraio. In coincidenza a sua volta con la base di un impeccabile movimento laterale di cui il prezzo si è spostato da marzo-aprile dello scorso anno.

E la verità è che ha chiuso sotto, anche se senza molti filtri, tutto va detto. Da cui ne consegue che, oppure si riprende con forza immediatamente o ho molta paura che si possa assistere a un nuovo colpo di frusta al rovescio della medaglia che può portarci verso l’area di circa 7.200 punti: l’ampiezza del movimento laterale misurata dal punto di vista della rottura. Con i suoi rimbalzi contro tendenza ovviamente.

ibe0303222
Grafico giornaliero Ibex 35
Articolo precedenteL’EMA approva il vaccino di richiamo con Pfizer negli adolescenti e quello di Moderna nei bambini
Articolo successivoEpidemia di scabbia: c’è la peste in Spagna?