Home Economia L’Ibex 35, in procinto di perdere 8.000 punti dopo il rialzo del...

L’Ibex 35, in procinto di perdere 8.000 punti dopo il rialzo del tasso della BCE

108
0

L’Ibex 35 ha ricevuto con ribassi (-0,20%, 8.012,7 punti) la decisione della Banca Centrale Europea (Bce), che ha finalmente optato per aumentare i tassi di 50 punti base invece di 25 punti base. Questa misura più drastica ha incoraggiato le banche, che sono aumentate avidamente e con Bankinter in testa, e quali sono stati i valori che più hanno promosso il selettivo. Insieme a questo maggiore aumento, il mercato ha anche ricevuto maggiori dettagli in merito lo strumento anti-frammentazione, il cosiddetto TPI.

Nei prossimi incontri, la BCE crede che “Sarà opportuna un’ulteriore normalizzazione dei tassi di interesse”, quindi proseguirà con le escursioni, come anticipato a giugno. I mercati prevedono un aumento totale compreso tra 125 e 150 punti base quest’anno.

“Il L’instabilità politica in Italia non aiuta la BCE per gestire gli oneri finanziari italiani, dove lo spread tra i rendimenti a 10 anni tedeschi e italiani supera i 200 punti base. Per far fronte a questa situazione, Lagarde ha fatto di tutto per promettere che la BCE prevede di presentare oggi uno strumento speciale contro la frammentazione, e i mercati si aspettano più che semplici dettagli su detto strumento“, aggiungono questi analisti.

In merito a tale instabilità in Italia, si segnala che, rispetto al movimenti più moderati nel resto degli indici europeiil mercato azionario italiano ha perso quasi l’1% prima della possibilità che finalmente la crisi non si risolva e sarà necessario indire elezioni.

Vedi anche:  La compagnia petrolifera BP venderà il 19,75% della russa Rosneft per "atto di aggressione della Russia"

Un altro problema del giorno è il gas russo. La Russia ha affermato che le spedizioni tramite il Nord Stream 1 sono stati restaurati questo giovedì e sembra che lo abbiano fatto al 40% della loro capacità, lo stesso livello di prima della manutenzione. Una delle incertezze che in questi ultimi tempi mettevano pressione sui mercati viene chiarita e lo fa con, più o meno, buone notizie, soprattutto quando in molti temevano che l’attività del gasdotto non sarebbe stata ripristinata.

A proposito, questo giovedì La stagione dei risultati bancari è iniziata in Spagna, con i conti Bankinter (guadagnando il 10,8% a giugno esclusa la plusvalenza generata nel 2021 dall’IPO di Línea Directa). L’amministratore delegato dell’entità, María Dolores Dancausa, è stato assolutamente critico nei confronti dell’imposta bancaria alla conferenza stampa di presentazione dei conti.

Inoltre, oggi ne parliamo Teslache ha annunciato dopo la chiusura di Wall Street un profitto di 2.259 milioni nel secondo trimestre rispetto ai 1.142 milioni dello stesso periodo di un anno fa. Questa cifra è diminuita se la confrontiamo con i 3.318 milioni di dollari di utile netto registrati nel primo trimestre del 2022. Allo stesso modo, richieste di disoccupazione settimanali negli Stati Uniti hanno raggiunto il livello più alto dallo scorso novembre.

Vedi anche:  L'Assemblea degli Azionisti di Prisa si conclude con la revoca del consigliere Roberto Alcántara

In Asia, i mercati hanno vissuto una giornata mista dopo che la Banca del Giappone si è riunita giovedì e, come previsto, non ha toccato la sua politica monetaria estremamente accomodante. L’agenzia ha rivisto le sue previsioni. Così, l’inflazione è salita di quattro decimi, al 2,3%, e la crescita è scesa di cinque decimi, al 2,4%.

ALTRI MERCATI: L’ORO SCENDE SOTTO I 1.700 DOLLARI

Il l’oro resta vicino a perdere 1.700 dollari l’oncia ($ 1.710, +0,65%). L’argento viene scambiato a $ 18,67 (+0,01%).

L’euro viene scambiato a 1,0206 dollari (+0,28%). Il petrolio rende circa il 3%. Il Brent viene scambiato a $ 104,14 e il WTI a $ 96,43.

Bitcoin perde il 4% a 22.642$. Lo ha annunciato Tesla la vendita del 75% dei bitcoin che aveva nella scatola. Elon Musk ha spiegato che la decisione è stata presa per mitigare l’impatto sulla Cina della politica Covid-zero e che “non è un verdetto su bitcoin”. Ethereum scende del 3,1% a $ 1.505.

Il rendimento dell’obbligazione statunitense a 10 anni è del 2,95%.

Articolo precedenteElon Musk ha venduto la maggior parte dei Bitcoin di Tesla dopo aver assicurato che non l’avrebbe fatto
Articolo successivoRinnovare il DNI totalmente gratuito? Solo in questi casi puoi farlo