Home Economia L’Ibex 35 estende il suo rally e segna i massimi annuali, con...

L’Ibex 35 estende il suo rally e segna i massimi annuali, con guadagni settimanali del 5%

130
0

Il IBEX 35 Ha segnato nuovi massimi annuali questa mattina (8.934 punti)al di sopra dei precedenti, che erano ubicati 8.912 punti. Ora vai avanti a 0,2%, fino a 8.908 numeri interi. Gli esperti di Bolsamanía affermano che ci si aspetta una presa di profitto dopo l’indice spagnolo ha apprezzato il 9% nelle ultime tre settimane. Nel cumulato delle ultime cinque sessioni, in aumento del 5%, dopo aver aggiunto l’1,67% lunedì; martedì, 0,06%; mercoledì, 1,49%, e questo giovedì, 1,47%.

Il buon comportamento delle banche ha avuto molto a che fare con l’ascesa dello stambecco. Il settore sta attraversando un momento dolce nel mezzo la banca centrale prevede di aumentare i tassi, e ciò avvantaggia il nostro indice, in cui le entità finanziarie hanno un peso fondamentale. Anche se questo giorno gli investitori raccolgono profitti dopo gli ultimi profitti accumulati, dopo Banca d’America ha tagliato i suoi consigli sul settore.

Questa settimana, Christine Lagarde, presidente della Banca centrale europea (BCE), lo ha confermato ci sarà un aumento dei tassi alla riunione di luglio, e le banche hanno festeggiato. Oltretutto, Inditex Questo giovedì ha anche aiutato gli stambecchi a fare bene. Il tessile presenta i suoi conti l’8 giugno e ci sono Buone prospettive nonostante abbia dovuto chiudere temporaneamente la sua attività in Russia.

Vedi anche:  Il governo indiano finalizza il suo documento di consultazione sulle criptovalute

Questo venerdì Inditex rimane tra i migliori titoli Ibex (Barclays ha pubblicato un rapporto che prevede anche un inizio “forte” dell’anno fiscale), insieme ad Acerinox, Fluidra o Cellnex. Sul lato negativo dell’indice spiccano Sabadell, Red Eléctrica, Enagás e Repsol, i titoli più in forma degli ultimi giorni.

IL GONFIAGGIO DÀ UN RESPIRO

Questo venerdì, dall’altra parte dell’Atlantico, il Indicatore di inflazione PCE di aprileutilizzato dalla Federal Reserve (Fed) per stabilire la propria politica monetaria.

Il PCE ha finalmente mostrato segni di rallentamento, scendendo al 6,3% del tasso generale e al 4,9% del tasso sottostante. Livelli ancora molto alti, ma almeno danno una pausa a Wall Street, che è stata duramente colpita negli ultimi mesi dall’elevata inflazione negli Stati Uniti.

Questo, dopo l’annuncio di ieri del PIL del primo trimestre negli Stati Unitiche cosa rivisto in leggero ribasso da -1,4% a -1,5%. Qui in Spagna sono state pubblicate le vendite al dettaglio di aprile, che sono tornati a tassi positivi con un aumento del 3,3%. Oltretutto, I mutui domestici sono aumentati del 18% a marzo, il massimo dal 2011.

DAVOS È FINITO… LA GUERRA CONTINUA

Il Forum Economico di Davos tenutosi questa settimana è già terminato. Potremmo dire che l’incontro è stata segnata dal pessimismo della situazione a causa della guerra in Ucraina, che ha oscurato tutto il resto.

Vedi anche:  Punti salienti degli acquisti a Wall Street, guidati dai guadagni del Nasdaq

L’ultima relativa alla guerra passa attraverso quanto affermato da Vladimir Putin, che è disposto solo a facilitare le esportazioni di grano e fertilizzanti se le sanzioni contro il tuo Paese vengono revocate, cosa impossibile nello scenario attuale.

ANALISI TECNICA E ALTRI MERCATI

“Lo stambecco si è apprezzato di oltre il 9% nelle ultime tre settimanequindi ora, in resistenza, potremmo assistere a una sana presa di profitto che potrebbe riportare la selettiva spagnola al livello di 8.600 puntiprezzi dove il media di 200 sessioni. Se alla fine riuscirà a superarli, è probabile che potremmo finire per vedere un allungamento degli incrementi al livello del 9.200 punti“, spiega César Nuez, analista di Bolsamanía.

L’euro viene scambiato a 1,0705 dollari (-0,17%). Il petrolio scende moderatamente dopo i recenti forti rialzi. Il Brent si attesta a $ 117,13 e il Texas occidentale a $ 113,38.

L’oro sale moderatamente ($ 1.850) e l’argento apprezza lo 0,4% ($ 22,06).

Bitcoin perde l’1,8% ($ 28.869) ed ethereum scende del 3,5% ($ 1.768).

Il rendimento dell’obbligazione statunitense a 10 anni scende al 2,738% e il rendimento del Obbligazione spagnola di 10 anni fino al 2,01%.

Articolo precedenteI modi migliori per pulire il parquet in modo facile e veloce: tre formule infallibili
Articolo successivoSareb nomina Leopoldo Puig nuovo CEO dell’entità