Home Economia L’Ibex 35 e l’Europa anticipano le posizioni, con i dati sull’inflazione a...

L’Ibex 35 e l’Europa anticipano le posizioni, con i dati sull’inflazione a fuoco

116
0

Il Ibex 35 e il resto dei mercati azionari europei rimbalzano questo mercoledì (Ibex: +0,9%, 8.212; Cac: +1%; Dax: +0,37%) con focus su dati sull’inflazione. Cina ha pubblicato il CPI di aprile, che è salito al 2,1% del tasso interannuale, al di sopra della previsione dell’1,8% e segnando i massimi del semestre. Il colosso asiatico ha anche annunciato il indice dei prezzi alla produzione (PPI)che nello stesso mese è sceso all’8% dall’8,3%. Germania ha anche pubblicato l’IPC di aprile, che è salito al 7,4% su base annua, il livello più alto degli ultimi 40 anni. Nel pomeriggio, Stati Uniti d’America comunicherà anche il CPI di aprile, per il quale ‘moderazione’ prevista all’8,1% dall’8,5%.

“Il calo del PPI cinese dovuto principalmente all’intervento del Governo per frenare i forti aumenti dei prezzi delle materie prime, così come la chiusura di alcuni settori chiave per risparmiare energia”, commentano gli analisti di CMC Markets nel loro rapporto quotidiano.

“Per quanto riguarda il CPI statunitense, qualunque sia il numero oggi, sembra improbabile che a giugno non vedremo un altro aumento del tasso di 50 punti baseanche se le cifre sono al di sotto delle aspettative”, aggiungono questi esperti.

Vedi anche:  Ufficio analisi tecniche: IAG, Repsol, Telefónica, Colonial, NIO, Xpeng, Intel e ASML

La Federal Reserve ha già detto che salirà successivamente tassi di interesse di 50 punti base nei prossimi due incontri, oltre ad annunciare il processo di riduzione del saldo, che partirà il mese prossimo a 47,5 miliardi di dollari al mese e salirà a 95 miliardi di dollari al mese a settembre.

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha presentato ieri un piano per ridurre i prezzi. Biden ha ammesso che l’inflazione è troppo alta e sta mettendo sotto pressione le famiglie lavoratrici, anche se ha affermato che “l’America è in una posizione finanziaria più solida rispetto a qualsiasi altra economia avanzata del mondo.

Wall Street ha chiuso questo martedì con un segno misto (scende il Dow Jones e sale S&P e Nasdaq) mentre in Europa il saldo è positivo, fatta eccezione per lo Ibex, che ha perso tutto quello che aveva vinto e ha chiuso piatto.

L’IBEX, IMPOSSIBILE A RIMBORSARE

Gli esperti di Bolsamanía continuano a insistere sulla possibilità che lo Ibex va per 8.000 puntisoprattutto dopo aver visto come ieri non è riuscito a rimbalzare e ha finito per chiudere a 8.139 punti.

Lo spagnolo selettivo mostra ancora segni di debolezzaed è che il gap ribassista che è stato lasciato venerdì scorso rimane scoperto.

Vedi anche:  Optimistic Metro vede una crescita superiore alle attese

“Nel breve termine pensiamo un attacco al livello di 8.000 punti è immediatoe senza escludere che copra il divario al rialzo rimasto a 7.783 punti il ​​9 marzo”, afferma César Nuez, analista di Bolsamanía e capo di Trader Watch.

RISULTATI AZIENDALI

Nel mondo degli affari oggi, continuiamo a conoscere i risultati aziendali. Il registrare i conti a partire dal Acerinox sono stati ben accolti per consenso.

Inoltre, il farmaceutico Rovi l’utile è aumentato del 123% nel primo trimestre, fino a 53 milioni di euro.

Dentro lo stambecco, Acerinox è proprio il titolo migliore, con forti rialzi del 7%, seguito da Solaria e ArcelorMittal. Fluidra e Siemens Gamesa sono quelle che cadono di più.

ALTRI MERCATI

L’euro viene scambiato a 1,0545 dollari (+0,17%). Il petrolio è salito di oltre il 2%, con il Brent a $ 104,87 e il West Texas a $ 102,07.

L’oro è leggermente in rialzo ($ 1.842) mentre l’argento è in rialzo dello 0,7% ($ 21,58).

Bitcoin scende del 3% ($ 30.294) ed ethereum scende del 3% ($ 2.274).

Il rendimento dell’obbligazione statunitense a 10 anni si rilassa al 2,76% e il rendimento del Obbligazione spagnola di 10 anni rendimenti fino al 2,105%.

Articolo precedenteLe cinque notizie più importanti della giornata per gli investitori spagnoli
Articolo successivoEcco come sono le cuffie Evo, di 1More