Home Economia L’Ibex 35 e il resto d’Europa sono fortemente preoccupati per i piani...

L’Ibex 35 e il resto d’Europa sono fortemente preoccupati per i piani della Fed

308
0

L’Ibex 35 e il resto dei mercati europei sono in forte calo questo venerdì (Ibex: -1%, 8.788 punti; Cac: -1%; Dax: -0,5%; Ftse MIB: -1,2%) sotto pressione dai piani della Federal Reserve (Fed) per l’inasprimento della politica monetaria. Se ieri il CPI di gennaio era al di sopra delle aspettative, che ribadisce la roadmap della Fed per inasprire la propria posizione, oggi analizziamo quanto affermato dal presidente della Fed Saint Louis, James Bullard, a seguito di questi dati. Bullard ha notato che ora vuole un pieno aumento del tasso di punti percentuali nei prossimi tre incontri della Fed.

“Vorrei vedere 100 punti base (in aumento) entro il 1 luglio”, Bullard ha detto a “Bloomberg News” in un’intervista, dopo che è stato pubblicato un aumento dell’inflazione al 7,5% a gennaio.

Il piano di Bullard prevede di distribuire gli aumenti dei tassi su tre riunioni, riducendo il bilancio della Fed a partire dal secondo trimestre e quindi decidendo il percorso dei tassi nella seconda metà sulla base di dati aggiornati. Ha sottolineato di essere indeciso se iniziare ad aumentare i tassi con un aumento di 50 punti base a marzo e che la guida della discussione corrisponda al presidente della Fed, Jerome Powell.

Vedi anche:  La minaccia di un imminente attacco russo all'Ucraina mette a dura prova i mercati azionari

L’attenzione oggi, mentre si è ancora concentrati sul fatto che i mercati statunitensi continuino a scivolare (I futures USA sono in calo di circa lo 0,6% dopo i bruschi tagli di ieri a Wall Street), si concentra anche sull’economia del Regno Unito (Il PIL è cresciuto del 7,5% nel 2021).

BIDEN CONSIGLIA AGLI AMERICANI DI LASCIARE L’UCRAINA

Lo ha chiesto il presidente degli Stati Uniti Joe Biden agli americani residenti in Ucraina lasciali andare “ora” nel quadro delle tensioni generate dall’accumulo di truppe russe vicino al confine ucraino.

“Non è che abbiamo a che fare con un’organizzazione terroristica. Abbiamo a che fare con uno dei più grandi eserciti del mondo. È una situazione molto diversa le cose potrebbero diventare pazze velocemente”, ha detto ieri sera Biden in un’intervista alla rete statunitense ‘NBC’.

ORECCHINI NATURALI

Oggi lo sono gli investitori orecchini naturalidopo averlo annunciato ieri pomeriggio separa le sue attività in due società e ammettere IFM al Consiglio.

Vedi anche:  Elon Musk raccoglie 7.000 milioni per acquistare Twitter e sarà il suo CEO temporaneo

La compagnia energetica è quella che fa peggio questo venerdì nella lbex (-9%) dopo aver appreso la notizia. Gli analisti mostrano moderatamente positivo con l’operazione, sebbene continuino a mantenere raccomandazioni non molto positive su Naturgy perché non vedono potenziale. È il caso di Banco Sabadell o Rent 4. JP Morgan, inoltre, ha abbassato il suo valore a “neutrale” da “sovrappeso”.

Insieme a Naturgy, ArcelorMittal, Grifols o REE sono quelli che hanno perso di più (circa il 2% rispettivamente). Meliá è il miglior valore dell’indice, con incrementi del 2,4%.

ALTRI MERCATI

L’euro viene scambiato a 1,1394 dollari (-0,29%). Il petrolio è avanzato dello 0,7%, con il Brent a $ 92,04 e il WTI a $ 90,57.

L’oro è in calo dello 0,6% ($ 1.826) e l’argento è in calo del 2,5% ($ 22,94).

Bitcoin perde l’1,4% ($ 43.456) ed ethereum lo 0,15% ($ 3.104).

Il rendimento dell’obbligazione statunitense a 10 anni rimane superiore al 2% (2,005%).

Articolo precedenteWall Street prevede ulteriori perdite scontando un doppio aumento dei tassi a marzo
Articolo successivoLa stampa, contro Google: gli editori di tutto il mondo denunciano l’antitrust