Home Sport L’Everton si avvicina alla sopravvivenza della Premier League contro il Watford, offrendo...

L’Everton si avvicina alla sopravvivenza della Premier League contro il Watford, offrendo poche speranze per il futuro

105
0

WATFORD — Nessuno piani per la loro stagione per dirigersi nella direzione di Alex Iwobi, terzino destro ed essere un fulcro creativo. Quando Farhad Moshiri ha prelevato i suoi soldi dall’Arsenal e li ha investiti nell’Everton sei anni fa, la sua visione probabilmente non era che il suo nuovo club si facesse strada verso la sopravvivenza in Premier League all’inizio di maggio usando una squadra e un sistema che sicuramente non dureranno per tutto il tempo. prossima preseason.

Ma con il bisogno dell’Everton cos√¨ grande come lo √® adesso, Frank Lampard ha creato qualcosa di reale inventiva e intrigo. I visitatori potrebbero non aver fatto abbastanza per sfondare le linee del Watford in una notte in cui sembravano concludere che un punto era sufficiente nella loro ricerca della sopravvivenza, ma se qualcuno voleva rompere questo gioco dal suo torpore era il nazionale nigeriano .

Da solo ha creato cinque occasioni, ha avuto 20 tocchi in pi√Ļ rispetto a qualsiasi altro giocatore in blu e ha recuperato il possesso palla 13 volte, il pi√Ļ di chiunque altro in campo. Non si √® nemmeno fermato a seguire il pericoloso Samuel Kalu senza palla. E quando √® entrato in suo possesso, i suoi passaggi lungo la linea hanno dato a Demarai Gray e Richarlison molto su cui lavorare. Ha dato il meglio di s√© negli anni passati come una sorta di creatore secondario, un acceleratore per attaccanti pi√Ļ dominatori di palla, ma qui era la pietra angolare delle poche cose buone che l’Everton ha fatto con e senza palla.

Un’ala sinistra riproposta travestita da Trent Alexander-Arnold non √® certamente la traiettoria di carriera che chiunque ricordi che Iwobi ha sfondato all’Arsenal si sarebbe potuto aspettare. √ą altrettanto corretto presumere che pochi a Goodison Park lo abbiano comprato nella sincera convinzione che in un pizzico potesse essere in grado di aiutare a coprire i problemi sul fianco destro che erano evidenti da tempo.

Ma poi, √® qui che si trova l’Everton per ora, chiedendo a Lampard di tirare fuori quel tanto che basta dal miscuglio di una squadra a sua disposizione per mantenerli nella massima serie per un’altra stagione. Si tratta solo di ripagare. Con una partita in mano, i Toffees sono due punti di vantaggio rispetto a un Leeds in calo, un’esibizione offensiva piuttosto debole (Iwobi a parte) che rimane impunita da una squadra del Watford che manca di quasi tutti i giocatori che avrebbero potuto realisticamente minacciare il gol di Jordan Pickford.

L’Everton non ha fatto troppo per fare domande a Ben Foster dall’altra parte. C’erano lampi di qualcosa di pi√Ļ ampio; due volte intorno all’ora Iwobi ha trovato Gray in buone posizioni solo per un tocco pesante e un tiro poco cotto per sprecare le occasioni. Per la gioia dei suoi ex sostenitori, la serata di Richarlison √® stata frustrante, proprio come lo √® stata la sua stagione, e il suo collega ex Hornet, Abdoulaye Doucoure, non sembrava mai avere un grande impatto su questo gioco.

Vedi anche:  Mikel Arteta lascia i festeggiamenti ai giocatori di Bukayo Saka e dell'Arsenal, che mostrano spirito combattivo in un gioco imperdibile

I migliori cross di Anthony Gordon nei minuti di recupero avrebbero potuto essere sufficienti agli ospiti per incidere un gol e tutti e tre i punti alla morte, ma questo andrà bene, i bagliori blu che hanno decorato il campo di Vicarage Road a tempo pieno esprimendo il sollievo di una base di fan che stanno iniziando a credere che questo potrebbe non essere un incubo ad occhi aperti.

A differenza di Roy Hodgson, che ha nominato tre diplomati in panchina, Lampard non √® in grado di pensare a cosa potrebbe fare la prossima stagione. Il recente miglioramento della forma della sua squadra si √® basato su principi collaudati per uscire da uno scarto di retrocessione: stringi il pi√Ļ possibile in difesa e fidati che i tuoi giocatori ne colpiscano uno dall’altra parte. Undici punti in sei partite sono tutta la giustificazione di cui questo approccio ha bisogno, ma non nasconde il fatto che √® necessario un importante intervento chirurgico ricostruttivo in un momento in cui l’Everton potrebbe avere difficolt√† a pagare per un rapido lifting.

Fabian Delph è emerso come una solida opzione di ancoraggio a centrocampo, ma alla fine della stagione è in scadenza di contratto e non è costato poco. Il resto delle opzioni di Lampard in quelle posizioni sono un miscuglio di giocatori che funzionano bene come equipaggiamento per gli uomini principali, non come elementi costitutivi della squadra.

Così spesso a Vicarage Road Doucoure caricava il campo, non coinvolgendosi molto, aspettava che una mossa si affievolisse e poi caricava di nuovo, un passeggero in rapido movimento. Quando Dan Gosling, che fa il suo primo inizio in Premier League in quasi due anni, tiene comodamente il proprio posto nella sala macchine di Watford, è evidente dove è necessario rafforzare.

Ci sono almeno alcuni giocatori che offrono motivo di ottimismo; il lato sinistro di Mason Colgate, Anthony Gordon e Vitaly Mykolenko sembrava promettente ma ha faticato a farsi strada nel gioco. Quest’ultimo in particolare sembra una sorta di punto di riferimento per il modo in cui l’Everton potrebbe ricostruire, trovare qualcuno che ti tolga dalle mani un alto reddito (Lucas Digne) e sostituirlo con una prospettiva di talento con margini di crescita.

Farlo pur mantenendo un posto in Premier League √® un ago difficile da infilare, ma almeno offre la parvenza di un’identit√† che all’Everton sembrava mancare durante il loro costante allontanamento dalla met√† superiore della Premier League.

Un’altra stagione nella massima serie non √® ancora assicurata ma le probabilit√† si fanno pi√Ļ favorevoli. L’unico tavolo in cui il Leeds sta salendo sulla forma attuale √® il disciplinare, che ora guida in entrambe le categorie, Daniel James si √® guadagnato il terzo cartellino rosso della campagna con un record di 97 gialli in Premier League. L’esterno gallese si unir√† a Luke Ayling nel saltare il resto della stagione, una piccola squadra di progettazione, tormentata dagli infortuni, ora si sta infliggendo ulteriori danni. Sembrano destinati a unirsi a Norwich e Watford nel campionato.

Vedi anche:  Serie A: Jose Mourinho, la Roma pu√≤ salvare la stagione europea deludente per l'Italia con un titolo di Conference League

Questa √® stata una stagione schiacciante per entrambe le squadre, lacerata dalla mediocrit√†. Anche questa prima porta inviolata in casa della campagna √® stata profondamente frustrante per una squadra del Watford che ha offerto poco per suggerire che avrebbero potuto impedire anche all’Everton di ottenerne una. Forse il meglio che gli Hornets possono sperare in questo momento √® cancellare la lavagna. Anche questo non viene fatto in modo del tutto efficace. Mercoled√¨ mattina ha portato l’annuncio di un nuovo manager che succeder√† al settantenne Roy Hodgson mentre cavalca verso il tramonto manageriale come Leonard Nimoy che lascia la monorotaia di Springfield.

Rob Edwards √® il tipo di allenatore per rinvigorire i tifosi, un giovane allenatore con un track record di successi nella Football League inglese, aveva portato i Forest Green Rovers, squadra del Cotswolds, in cima alla League Two con il miglior attacco della divisione. Ha una lunga esperienza di lavoro con i giovani, a cui sono stati affidati i migliori e pi√Ļ brillanti under 16 della nazione dalla Federcalcio inglese.

Eppure, con schiacciante ironia, questa stagione di ricerca di punti pi√Ļ profondi – dal bizzarro interregno di Claudio Ranieri ai loro tentativi di tenere Emmanuel Dennis dalla Coppa d’Africa – si conclude con l’accusa di “inganno” nella nomina di Edwards, uno che secondo Forest Green si √® svolto senza alcun dialogo tra i club. Gli Hornets hanno risposto affermando che il loro nuovo allenatore aveva “una disposizione contrattuale che gli permetteva di lasciare i Forest Green Rovers in qualsiasi momento per discutere di opportunit√† di lavoro in altri club”.

Edwards avr√† il suo lavoro da tagliare per invertire la tendenza anche se artisti del calibro di Joao Pedro si sono sforzati di fare una buona impressione sul loro futuro allenatore. C’erano parti di Vicarage Road con pi√Ļ posti vuoti che occupati, se l’atmosfera nella maggior parte del terreno era qualcosa su cui continuare, erano stati solo riempiti da un cupo senso di obbligo. Un bambino teneva in alto un foglio di carta A4 con la richiesta “Duxbury out” (Scott Duxbury, CEO di Watford) prima del calcio d’inizio. Quella √® stata una rara dimostrazione di ammutinamento da parte di una base di sostenitori che sembrerebbe pi√Ļ rassegnata che infuriata. In tali circostanze un’esplosione di umorismo da forca, canti di “abbiamo la palla” seguiti rapidamente da “la riavremo”, era del tutto gradita.

C’era poco altro da parte di Hodgson, privato di Ismaila Sarr e Dennis tra gli altri, per riscaldare il supporto. Joao Pedro √® corso pericolosamente dietro le linee e Samir ha offerto un sacco di duro lavoro in difesa, ma la realt√† √® che questa non assomigliava per niente a una squadra della Premier League. Tra poche settimane non sar√† cos√¨. Per ora √® motivo di giubilo all’Everton che questi due non si incontreranno la prossima stagione nel campionato.

Articolo precedenteBruschi cali nello Ibex e in Europa mentre continuano le vendite di panico nelle “cryptos”
Articolo successivoProbabilità Liverpool vs Real Madrid, live streaming, come guardare: scelte finali di UEFA Champions League 2022