Home Salute Leucopenia, l’effetto collaterale del paracetamolo

Leucopenia, l’effetto collaterale del paracetamolo

77
0

Il leucopeniadetta anche leucocitopenia, è un’anomalia in cui i valori di globuli bianchi (leucociti) al di sotto del normale. I leucociti lo sono cellule del sangue responsabile della difesa contro i germi o altre aggressioni esterne.

È un’anomalia che di solito non si presenta sintomi caratteristici o visibiliquindi viene rilevato quando viene eseguito un esame del sangue per un problema di salute non correlato o durante a visita medica di routine.

La diminuzione dei globuli bianchi al di sotto dei valori normali, che di solito è compresa tra 4.500 e 10.000 mm3 negli adulti, può essere dovuta a un’infezione -come covid, influenza, epatite, mononucleosi, febbre tifoide… -, malattie autoimmuni come il lupus o sindrome di Felty, cancro (leucemia) o effetti di farmaci o farmaci, come radio o chemioterapia, antibiotici o corticosteroidi, ecc.

Vedi anche:  Cosa devo fare se risulto positivo?

Medicinali

Un altro farmaco che può causare leucopenia è il paracetamolo. Rientra però tra quelli classificati come “effetti collaterali molto rari”, cioè la statistica è che ne soffre una persona su 10.000.

Quando la leucopenia appare associata al consumo di farmaci, la loro sospensione è generalmente sufficiente per consentire un completo recupero del numero dei leucociti, superando queste alterazioni senza grossi problemi.

Articolo precedenteCos’è l’astenia, una delle conseguenze del covid persistente?
Articolo successivoAttività fisica | Cosa devi fare per essere in forma “per il resto della tua vita”? Harvard ha la risposta